Terra matta sottopalco al Teatro Sociale

terra-matta-sottopalco-al-teatro-sociale
0 523

Dopo l’emozionante prova dello scorso anno, l’attore Stefano Panzeri torna nel sottopalco del Teatro Sociale di Como, martedì 20 marzo alle 20.30 e in replica, alle 22, per continuare il racconto di Terra matta. Gli spettatori di più lunga memoria, ricorderanno che, nella passata Stagione notte, Panzeri propose, nell’inedito spazio scenico, un intenso monologo tratto dall’opera letteraria omonima, appunto Terra matta. È un testo di Vincenzo Rabito, scrittore ragusano dal curriculum sui generis. Contadino e semi – analfabeta, Rabito scrisse un racconto che è, in realtà, un diario. L’opera, scritta in una lingua sanguigna e fortemente intrisa di elementi dialettali, rimase ignorata per vent’anni e fu pubblicata da Einaudi solo nel 2007, col titolo Terra matta.

la-terra-matta-di-panzeri-al-museo

Stefano Panzeri

Nel 2017, Panzeri fece conoscere agli spettatori comaschi questo racconto e ora vuole rilanciare. La trilogia che è stata tratta da Terra matta ripercorre tutta la vita del protagonista lungo il Novecento. Il secondo capitolo copre gli anni dal 1918 al 1943 e ci presenta la voglia di lasciarsi alle spalle il conflitto, ma anche l’avvento del Fascismo e il ritorno della guerra. Intanto seguiremo anche la vita di Vincenzo e quella di Lina e Saverio, personaggi nati dai ricordi degli italiani emigrati in quel periodo in Argentina. Biglietti a 15 euro. Info: www.teatrosocialecomo.it.

Lascia un commento