Otello 200.com inaugura il Festival in Arena

0 1158

Giovedì 28 giugno la notte di Como ha la voce di Otello e Desdemona. Il sipario immaginario dell’Arena del Teatro Sociale svela un nuovo allestimento dell’opera lirica partecipata, vanto e emozione della vita artistica lariana: forte del successo di cinque edizioni, il progetto 200.com alza ancora una volta l’asticella del proprio impegno misurandosi con il penultimo capolavoro di Verdi.

Sarah Tisba è Desdemona

Cantanti e orchestrali professionisti, la schiera di appassionati uniti nel coro di 200.com e il pubblico tutto attorno si uniranno ancora una volte per tre sere nel nome della musica, del sentimento e della storia uma- na universale. Quella di quest’anno è la tragedia di William Shakespeare divenuta dramma lirico in quattro atti con la musica di Giuseppe Verdi, il libretto di Arrigo Boito e il nuovo allestimento firmato dalla regista Silvia Paoli che, ancora una volta nel fervore creativo di Aslico e Teatro Sociale, proporrà una lettura stimolante, carica di spunti e riferimenti all’oggi e al sempre, come è delle più grandi storie: il tutto nell’altrettanto universale e avvincente formula 200.com.

Il coro 200.com

Nata in occasione delle celebrazioni del bicentenario del Sociale, la lirica partecipata comasca mira al coinvolgimento trasversale dell’intera città raccogliendo ed intrecciando le forze professionali ed amatoriali che, per il sesto anno consecutivo, si sono preparate con passione ed entusiasmo nei laboratori organizzati dal Sociale e assistiti con tenacia e professionalità dai maestri del coro Giuseppe Califano, Alberto Maggiolo, Giorgio Martano, Mariagrazia Mercaldo, dal maestro collaboratore Alfredo Salvatore Stillo e dal maestro del coro voci bianche Lidia Basterrechea.

Jacopo Rivani dirige l’Orchestra 1813

Insieme a Francesco Anile (Otello), Angelo Veccia (Jago), Sarah Tisba (Desdemona), Oreste Cosimo (Cassio), Nivo Franchini (Roderigo), Shi Zong (Lodovico), Massimiliano Mandozzi (Montano), Caterina Piva (Emilia) le tante persone venute a teatro per cantare, ma anche per stare insieme, divertirsi, dimenticare gli affanni della vita quotidiana condivideranno il 28 e il 30 giugno e il 3 luglio, sempre dalle 21.30, passioni, emozioni e gesti del capolavoro shakespeariano e verdiano.

Sarah TisbaFrancesco Anile (Otello)

Alla guida di tutto, sul podio dell’Orchestra 1813, tornerà Jacopo Rivani, che il pubblico comasco ben conosce e apprezza. Tutti da scoprire, nell’ormai non inedita ma sempre particolare ambientazione all’aperto dell’Arena del Sociale, le luci di Alessandro Carletti, i costumi di Giulia Giannino e le scene di Federico Biancalani che ambienteranno la chiave di lettura di Silvia Paoli. La produzione ha scelto come charity partner Action Aid, di cui Aslico condivide gli obiettivi di solidarietà anche in altri propri progetti come Opera Education. Parte del ricavato della serata del 3 luglio verrà donato al progetto Donne: identità al lavoro. Indipendenza ecomonica contro la violenza domestica.

Angelo Veccia è Jago

A 131 anni dalla prima di Otello, 200.com chiama ancora una volta cittadini, appassionati, turisti e melomani a condividere in un abbraccio estivo il teatro come luogo di riferimento per la città. Lo farà con il dramma di Otello e Desdemona, sperando che la storia di un dramma dell’intelligenza, della volontà, del sentimento, dove il prevalere dell’uno o l’altro elemento può portare all’annullamento, ci sia di stimolo.

Sono ancora disponibili biglietti per entrambi i settori della prima, a 30 e a 25 euro. In caso di pioggia l’allestimento si sposterà all’interno del Teatro Sociale. Le due repliche sono previste per sabato 30 giugno (biglietti settore A a 30 euro più 3 euro di diritti di prevendita e settore B a 25 euro 2,50 euro di diritti di prevendita) e per martedì 3 luglio.

Il cast alla fine della prova, al centro la regista Silvia Paoli

(Foto dalla prova generale di Carlo Pozzoni)

Lascia un commento