Matinée i Legnanesi al Sociale

quattro-sere-con-i-legnanesi-al-sociale
0 1533

Last minute per l’intensissima quattro giorni dei Legnanesi, in arrivo al Teatro Sociale di Como. Si sono liberati dei posti nei palchi e quindi sono a disposizione dei più fortunati tra i tantissimi spettatori in lista d’attesa, dopo il consueto e immancabile sold out. Da giovedì 19 aprile a sabato 21, alle 21 e domenica 22, alle 16, il pubblico dei fedelissimi (che sono tanti, anche a Como), potrà gustare la rivista Signori si nasce…e noi?, proposta dalla ormai storica compagnia di Legnanello e portata in teatro da MyNina Spettacoli. Come sempre, il pubblico nostrano ha accolto con successo l’arrivo del cast en travesti al Sociale e proprio la prima di giovedì è quella straordinaria, aggiunta per accontentare le numerosissime richieste. Se non volete rinunciare alla speranza di ridere a crepapelle, in compagnia delle maschere lombarde di Teresa, Mabilia e Giovanni, provate a chiamare lo 031270170 o consultate il sito www.teatrosocialecomo.it.
Passando a parlare dello spettacolo vero e proprio, ricordiamo che in scena vedremmo gli interpreti che il pubblico dei Legnanesi ben conosce. Vedremo Antonio Provasio, che è anche regista dello spettacolo, nei panni della “donna” leader del gruppo: è lei, “la” Teresa, piglio sicuro e ironia fulminante. Impossibile poi dimenticare Enrico Dalceri, alias la fantasiosa ed esuberante Mabilia, figlia di Teresa e di Giovanni. Quest’ultimo, bonaccione spesso alticcio è intepretato da Luigi Campisi. Anche per questo spettacolo, come sempre, i testi sono quelli del Felice Musazzi, padre fondatore del gruppo. A riadattarli per le scene di oggi è sempre lo stesso Provasio.

A curare le musiche degli spettacoli sono Arnaldo Ciato e Enrico Dalceri, mentre le coreografie sono di Sofia Fusco. Come sempre, la rivista dei Legnanesi vede protagonista la famiglia Colombo e le donne del cortile, il microcosmo dove vivono e sognano i personaggi. La commedia inizia nel giorno dell’8 marzo, che non è solo la Festa della Donna, ma soprattutto il compleanno della Teresa. Fervono i festeggiamenti, ma a un certo punto Teresa scorge, su un tavolo, il telefono dimenticato dal marito Giovanni. L’energica Teresa scopre un sms sospetto e questo non può che causare un battibecco tra i due coniugi. Giovanni sembra essersi innamorato di un’altra, per di più, una ricca ereditiera. Mabilia, da figlia premurosa, cerca di farli riappacificare e la vicenda troverà il suo epilogo nientemeno che a Napoli. Lo spettacolo è infatti dedicato, come un curioso omaggio, in salsa lombarda, a Totò, di cui ricorre, quest’anno, il cinquantesimo anniversario della morte. Con diversi quadri musicali, sempre sfarzosi e coloratissimi, i Legnanesi renderanno un tributo al grande Antonio De Curtis e alla sua maschera, famosa in tutto il mondo. Come detto, c’è ancora qualche speranza per chi non avesse ancora il biglietto. Si può anche scrivere a biglietteria@teatrosocialecomo.it o comprare i biglietti su www.ticketone.it.

Lascia un commento