L’ultima Follia del San Teodoro

follia-e-assenza-dopera-al-san-teodoro
0 1721

Dopo il grande successo di pubblico al Teatro Comunale San Teodoro di Cantù in gennaio con due sold out consecutivi, sul finale di stagione torna lo spettacolo Follia, proposto in collaborazione con l’Associazione Trebisonda di Como e con l’adesione ufficiale del Dipartimento di Salute Mentale di Trieste e il patrocinio dell’ASST Lariana e dell’Associazione Asvap. Un’ultima replica dopo quella quella di venerdì 11 maggio, di nuovo esaurita, domenica 13 alle 21 (biglietti a 10 euro).

Basato sul testo di Giacomo Puzzo, che firma anche la regia, lo spettacolo ha per tema la questione legata alla cura dei malati psichiatrici. Partecipano gli attori di Trebisonda, ma anche Stefano Annoni, Elisa Carnelli, Marco Belcastro e Davide Marranchelli. Lo spettacolo verrà accompagnato dalle musiche dal vivo di Vittorio Vanini, al pianoforte, Marco Melis al sax, Flavio Vanini alla tromba e chitarra elettrica, Franco Pandolfo al basso elettrico. L’occasione dell’evento scenico è il quarantesimo anniversario della Legge Basaglia, che cambiò completamente il mondo della psichiatria con la chiusura dei manicomi.

Ne è nato un allestimento che vuole emozionare e anche aprire una finestra su un mondo complesso, fatto di persone, di cure e di medici, nella realtà del nostro territorio. L’allestimento che vedremo in scena al San Teodoro ha avuto una genesi particolare che ha coinvolto, fin dalle sue fasi iniziali, un centinaio di persone, tra cui attori, operatori sanitari, utenti, studenti delle scuole superiori comasche. Il risultato dei workshop che si sono svolti nel tempo è lo spettacolo a cui assisteremo al San Teodoro e che coinvolge nel racconto di una realtà vicina. Informazioni sul sito www.teatrosanteodoro.it, tel.: 3319780855.

(Foto dallo spettacolo Follia e assenza d’opera, febbraio 2017)

Lascia un commento