La bella addormentata balla al Teatro Sociale

la-bella-addormentata-balla-al-teatro-sociale
0 141

Il clima natalizio, si sa, porta con sé il bisogno di fiaba e di un pizzico di magia. Per questo, in pieno spirito di festa, il Teatro Sociale di Como propone, lo spettacolo sulle punte La bella addormentata venerdì 21 dicembre alle 20.30 Sul palco arriva la compagnia il Balletto del Sud guidata dal coreografo Fredy Franzutti. Si tratta di una formazione leccese, fondata nel ‘95 dallo stesso Franzutti. Al Sociale vedremo un gruppo di 25 danzatori. Si tratta di solisti provenienti da diversi paesi. Saranno loro ad alternarsi nei ruoli principali del balletto. La compagnia ha costituito il proprio repertorio, di trentasette produzioni, nel grande serbatoio della danza accademica. Oltre alla Bella addormentata, vengono spesso rappresentati Lo schiaccianoci, Il lago dei cigni, Carmen, ma anche balletti più moderni come La sagra della primavera, L’uccello di fuoco, Edipo Re. I danzatori racconteranno attraverso la danza la celebre fiaba musicata da Pëtr Ilič Čajkovskij.

Nuria Salado Fuste e Carlos Montalvan

Per questo appuntamento era stato annunciato l’accompagnamento della musica dal vivo, ma purtroppo l’orchestra non sarà presente in sala. Con rammarico degli organizzatori, la collaborazione del Balletto del Sud con la Hungarian International Orchestra è stata interrotta a causa della perdita del finanziamento di cui l’orchestra godeva e che non permette più alla compagnia di avere eccezionalmente per questa tournée l’esecuzione dal vivo per il balletto.


Al Sociale, dunque, La bella addormentata andrà in scena con l’accompagnamento di musica registrata, secondo un’abitudine ormai imperante. La storia della bella principessa che scampa a un terribile incantesimo grazie al vero amore è antichissimo e nasce dalle storie di Giambattista Basile prima e di Charles Perrault poi. Franzutti, proprio rifacendosi a Basile e al Cunto de li cunti, ha scelto di creare un allestimento meno tradizionale, riportando l’ambientazione della storia nel Sud dell’Italia. La storia del fuso con il quale la principessa Aurora si punge, cadendo in un sonno profondissimo, viene accantonata. L’incantesimo infatti, avviene per il morso della tarantola salentina. Anche la protagonista appare molto diversa dalla classica iconografia (anche un po’ disneyana) della principessa.


Nel balletto, vedremo in scena una giovane donna mediterranea, a cui una vecchia maga predice un atroce destino. Saranno la magia della zingarella Lilla e il bacio d’amore di un principe-antropologo sulle orme della leggenda a destare la fanciulla dal suo sonno centenario. Le nuove idee del coreografo non indeboliranno però la magia della musica celeberrima e della meravigliosa storia che si racconta da secoli. I biglietti per assistere allo spettacolo costano da 33 a 16 euro.


Info e acquisto dei tagliandi alla biglietteria (che risponde allo 031/270170 ma anche sul sito teatrosocialecomo.it).

Lascia un commento