Iván, dalle pagine dei Karamazov al Sociale

0 357

Fausto Russo Alesi è un attore abituato alla ricerca, allo scavo psicologico, a immergersi in un testo per trovarvi il senso profondo, condividendolo poi, generosamente, con il pubblico. Per tutti questi motivi, oltre al suo amore per le scene, è l’interprete ideale per sostenere la sfida di Ivàn, il monologo liberamente tratto da I fratelli Karamazov di Dostoevskij, che va in scena venerdì 6 aprile alle 20.30, sul palco del Teatro Sociale di Como. Proposto nella sezione dei Circuiti teatrali lombardi, lo spettacolo entra nelle pagine dell’immortale capolavoro, per estrapolarne il personaggio e l’episodio più celebri e problematici.

Fausto Russo Alesi è Iván Karamazov

La regista Serena Sinigaglia e lo stesso Russo Alesi, hanno infatti scelto di portare in scena, la Leggenda del Grande Inquisitore, che si incarna però, potentemente, nella mente e nel cuore di Ivàn. Uno sforzo notevole in cui ha giocato un ruolo centrale la drammaturga Letizia Russo, che ha curato l’adattamento, con il prezioso contributo dello studioso Fausto Malcovati. Sarà quindi una serata dai contenuti davvero alti e un’occasione per accostarsi a temi fondamentali. Biglietti a 20 euro. Info: www.teatrosocialecomo.it e 031270170.

Lascia un commento