I Personaggi di Antonio Albanese sfilano al Sociale

i-personaggi-di-antonio-albanese-sfilano-al-sociale
0 926

Un grande sold out caratterizza, ormai da settimane, l’appuntamento di venerdì 14 dicembre con Antonio Albanese, al Teatro Sociale di Como, promosso con MyNina Spettacoli. Il pubblico ha dato l’assalto ai biglietti per assistere a Personaggi il rodato monologo che il sempre popolarissimo attore porta nella sala comasca. Lo spettacolo è fuori abbonamento. Scritto da Albanese con altre penne d’eccezione come Michele Serra e Piero Guerrera, Personaggi ha la regia di Gianpiero Solari e si propone come una vera galleria di personaggi, vecchi e nuovi, animati dalla camaleontica vis comica di Albanese. Non è la prima volta che questo spettacolo approda a Como ma evidentemente il pubblico non è mai pago e vuole ridere dell’umorismo surreale, a volte dolceamaro proposto dal suo beniamino.

Il tenero Epifanio

Albanese si fa medium per tante figure diverse: dal simpatico Epifanio, all’Ottimista, passando per il Sommelier, arrivando al grottesco Cetto La Qualunque, e tornando all’antico con Alex Drastico e Perego. Questi non sono solo personaggi nati dalla fantasia di un bravo e talentuoso comico ma tante maschere che rappresentano stereotipi della nostra complicata società. Troviamo in questa galleria, i cui primi personaggi sono nati negli anni Novanta, figure di diverse classi sociali, sempre molto attuali.

Cetto La Qualunque

Sfilano davanti ai nostri occhi l’immigrato dal Sud al Nord, l’imprenditore ossessionato dal lavoro, il politico corrotto e altre figure che raccontano molto di noi e dei nostri vizi nazionali. Con forte ironia e non senza una buona dose di satira, Albanese rappresenta le nevrosi, ma anche la caduta degli ideali, le contraddizioni di un Paese che viene descritto in stato confusionale. Si racconta dunque una storia che parla attraverso i personaggi e che non perde forza, nonostante il passare del tempo e delle stagioni sociali e politiche italiane. Nonostante tutto, però, la risata accompagna tutto lo svolgersi dello spettacolo costruito sapientemente e animato dalla grande empatia che sempre si crea tra Albanese e il pubblico.

Alex Drastico (in quanto tale)

Come noto, il comico, nato a Olginate, in provincia di Lecco, da una famiglia di origini siciliane, ha costruito, proprio dagli anni Novanta, una esperienza artistica di grande impatto, tra teatro, televisione, cinema e molto altro. Il pubblico del piccolo schermo lo ha conosciuto grazie a Mai dire gol, ma il suo debutto era avvenuto sul palcoscenico di Zelig. Oltre ai successi teatrali con spettacoli come Uomo! e Giù al Nord, importante la strada nel cinema. Il debutto nel ’96 con Vesna va veloce e poi con il ruolo di un baritono malato di cuore in Tu ridi di Paolo e Vittorio Taviani. È anche regista e ha diretto molti film. Da Uomo d’acqua dolce, scritto con Vincenzo Cerami, fino a Contromano, uscito proprio quest’anno. Biglietti da 45 a 31 euro. Per info sullo spettacolo di stasera: www.teatrosocialecomo.it.

Lascia un commento