40 anni di Teatro Città Murata al Sociale

40-anni-di-teatro-citta-murata-al-sociale
0 214

Mario Bianchi

Quarant’anni lunghi e brevi insieme, trascorsi con il sogno sempre vivo che il teatro possa cambiare il mondo. È intensa la storia del Teatro Città Murata di Como che verrà celebrata sabato 10 novembre, dalle 15, al Teatro Sociale di Como. Mario Bianchi, colonna della realtà scenica cittadina, ha organizzato un evento che si intitola Abecedario comasco, per festeggiare, con tutti coloro che amano il palcoscenico, una lunga avventura.

«Ricordiamo i quarant’anni del Città Murata e per me sarà anche l’occasione di un saluto, visto che io ho ceduto la direzione a Stefano Andreoli e Marco Continanza. Volevamo ribadire, nonostante tutto, l’importanza del teatro, strumento preziosissimo per comprendere la realtà e approfondire una riflessione critica che oggi, forse, appare fuori moda, ma che è sempre importante». L’evento al Sociale non sarà un convegno per addetti ai lavori, anzi. Come spesso ha fatto nella storia del Tcm, Bianchi ha chiamato a raccolta tutti gli operatori teatrali della città, per costruire un pomeriggio di spettacolo, di storie “comasche” raccontate come solo gli attori sul palco sanno fare.

Marco Continanza e Stefano Andreoli

«Gli spettatori potranno seguire davvero tante storie diverse – spiega ancora Bianchi- Abbiamo invitato tutte le compagnie della città e del terri- torio. La risposta è stata corale e anche se non tutti sono riusciti ad intervenire, sono certo che saranno presenti idealmente. Ad ognuno abbiamo chiesto di creare un racconto scenico su una storia ambientata a Como. Ce ne sono di molto curiose e i generi variano moltissimo. Si va dal racconto storico e civile agli eventi di cronaca e persino ai miti e alle leggende. Insomma, ce n’è per tutti i gusti». Una trentina di attori, che hanno partecipato agli spettacoli del gruppo, e altri cortesi compagni di viaggio, insieme agli allievi della scuola del Sociale, reciteranno, infatti altrettante storie legate a Como e al suo territorio, che gli spettatori potranno ascoltare in momenti diversi nei palchi del teatro. Si apre e si chiude con La città invisibile, ispirato a Calvino e curato da Giuseppe Di Bello con gli allievi. Poi si prosegue con storie come Il Lariosauro, Storia della Ticosa , L’incendio del Duomo e la Rana e La tragedia del piroscafo Lecco solo per citare qualche titolo qua e là.

Pino Di Bello

Il Teatro Città Murata non organizza quindi un’autocelebrazione. «Non è nel nostro stile – conferma Bianchi – abbiamo voluto chiamare tutti a raccolta per stare insieme, fare teatro, godere della parola scenica e di tante storie. Questo ci piace e lo abbiamo sempre fatto». Bianchi che negli ultimi anni si è concentrato sulla sua attività di critico teatrale e di videomaker, lascia la sua “creatura” con un sentimento tra orgoglio e rim- pianti. «Sono orgoglioso di ciò che abbiamo costruito, del ruolo che il Città Murata ha saputo svolgere, a Como, in Italia e non solo. . Il TCM ha un futuro, ben- chè fare teatro, oggi, sia difficile. Il rimpianto? Non avere mai avuto, dal Comune, una sede. Per fortuna, il Teatro Sociale ci ha sempre aiutato e ha permesso tante importanti iniziative».


PROGRAMMA

Ore 15.00 e ore 18.00
GIUSEPPE DI BELLO CON GLI ALLIEVI DELLE SCUOLE DI TEATRO
La Città visibile… Introduzione e Commiato

ore 15.00; ore 16.00; ore 17.00

MARCO CONTINANZA, STEFANO ANDREOLI
Giuseppe Sinigaglia

STEFANO BRESCIANI
Il Lariosauro

MAURO FOGLIARESI
Il Manicomio e le sue storie

CRISTINA QUADRIO
Gigi Meroni

ARIANNA POLLINI
Cosima Lizt

ELENA GAFFURI
Il Teatro Sociale

CLAUDIO MILANI, MARIA RIVA
Il miracolo del Crocefisso

CLAUDIO FONTANA
I 100 anni della Como Nuoto

ALICE PAVAN
Teresa Ciceri

MIRIANA RONCHETTI
Il Carducci e Carla Porta Musa

NOEMI BRESCIANI, MARIO BIANCHI
Mario Mieli

SIMONE SEVERGNINI
La Resistenza a Como

GIUSEPPE, COSETTA E VIRGINIA ADDUCI OLGA BINI
La Colonia De Orchi a Rimini

ore 15.30; ore 16.30; ore 17.30

GIANPIETRO LIGA, PAOLO BIGNAMI
Il Cressoni, l’uomo e il Teatro

STEFANO DRAGONE
Napo Torriani

DAVIDE MARRANCHELLI
Storia della Ticosa

GIANBATTISTA GALLI
Il Neri e la Gianna

ELENA CHIARAVALLI
Ines Figini

MARIA PIA MAZZA
La Collina del Cinema

ELISA CARNELLI
La tragedia del Piroscafo Lecco

MARCO BALLERINI
Piero Collina e I Promessi Sposi in dialetto

TEATRO IN CENTRO
Il gigante del Lario

FRANCESCA BRUSA PASQUE’
L’Incendio del Duomo e La rana

CRISTINA BOSSI, FRANCO DELL’OLIO
Le vecchie filande e le sue canzoni

RITA RIVA
I Vecchi Negozi di Como

PIETRO COEREZZA
Il Delitto Bellentani

Lascia un commento