Walking Papers da Seattle a Cantù

walking-papers-da-seattle-a-cantu
0 572

È già entrata nel vivo la stagione dei concerti internazionali All’Unaetrentacinquecirca di Cantù. Giovedì 27 settembre alle 21.30 sul palco di via Papa Giovanni XXIII 7 saliranno i Walking Papers. Si tratta di un vero e proprio supergruppo che arriva da luogo evocativo come Seattle (per i più attempati la patria di Jimi Hendrix, per la generazione X la casa di Kurt Cobain, dei Nirvana e di tutta la scena grunge, per i giovani un luogo mitizzato). Il gruppo è stato fondato dal cantante, autore e chitarrista Jefferson Angell con il tastierista Benjamin Anderson, entrambi con trascorsi nei Missionary Position e Staticland.

Per il loro debutto discografico si sono circondati di big: al basso c’era Duff McKagan, dai Guns’n Roses con furore, ma ha fatto anche parte di Velvet Revolver e Hollywood Vampires prima di ritrovare Axl e Slash per la reunion. Alla batteria sedeva Barrett Martin, responsabile dei tamburi anche per gli Screaming Trees di Mark Lanegan e per Mad Season. Ciliegina sulla torta, Mike McReady dei Pearl Jam come ospite e Jack Endino in cabina di regia. Nomi così hanno fatto subito drizzare le orecche a critica e pubblico, ripagati da due album viscerali e da una serie di concerti intensi. Oggi i Walking Papers sono un sestetto che schiera, a fianco a Angell e Anderson il chitarrista Tristan Hart Pierce, il sassofonista Gregor Lothian, il bassista Dan Spalding e il batterista Will Andrews. Ingresso a 15 euro.

Lascia un commento