Torna Wow Music Festival e Como esplode di musica e luci

0 542

Nei mesi passati dal primo annuncio su Facebook in migliaia – da tutta la penisola – si sono appuntati la data sul calendario. Da qualche giorno, nella zona adiacente il Monumento ai Caduti frotte di tecnici armeggiano per organizzare l’area, testare i fari, montare strutture. E finalmente, dopo aver fatto una capatina su outlet come Rockit.it e TgCom24 e aver azzardato qualche escursione a Milano, venerdì 29 giugno Wow music festival torna per il quarto anno consecutivo a consacrare offerte alla musica indie nel Tempio Voltiano di Como. Per quest’edizione la novità è Wow music festival off, appuntamento con la scena musicale italiana underground all’ora dell’aperitivo, all’interno dell’Ostello Bello Lake Como Hostel in viale fratelli Rosselli 9.

Luca Galizia a/k/a Generic Animal

Alle 18 in programma Luca Galizia, in arte Generic Animal, smalto smoccicato, canzoni senza ritornelli nate su Garage Band, nuovo pupillo de La Tempesta Dischi e figlioccio d’arte del frontman dei Fine Before You Came Jacopo Lietti, che ha scritto i testi dei brani del suo album di debutto. Da qualche mese attivo in venue che spaziano da case di privati al palco del Miami Festival, il cantautore varesotto classe 1995 proporrà ai presenti un set chitarra, voce, sintetizzatori.

Viito

Seguirà dj set deep house di Armadisco, curatore della colonna sonora di East Market, in apertura simbolica ai Viito, che alle 21.30 saranno la prima band a esibirsi sul main stage. Il duo dei coinquilini fuori sede Giuseppe e Vito, che recentemente ha spopolato col singolo Bella come Roma («La corsa disperata di un uomo spericolato e romantico verso una donna sempre più difficile da afferrare»), subito al primo posto nella classifica Viral50 di Spotify Italia, alle 22.30 cederà il passo alle atmosfere tropicali e alla voglia di infinito dei Selton (Daniel Plentz, Ramiro Levy e Eduardo Dechtiar), band emigrata verso le strade di Barcellona e poi di Milano dal Brasile, di cui rimane traccia in pezzi come Luna in Riviera, già ospite della manifestazione nel 2016.

Selton

Il ritmo rallenta e i toni si fanno romantici con l’arrivo dell’headliner di questa prima giornata. Si tratta di Galeffi (nella foto in alto), universitario romano e romanista, nuovo acquisto della scuderia di Maciste Dischi che parlando di «Chili di amore sotto le occhiaie» si è ritagliato uno spazio non indifferente nella scena del momento. Chiusura con dj set di #ESCO som sistema.

A contorno delle esibizioni, torna anche quest’anno l’area street food in zona parchetti: birre artigianali proposte dai ragazzi de Il Birrivico e ampia gamma di snack e frittume vario a cura di Streeat – European Food Truck Festival. Saranno inoltre visitabili fino a mezzanotte, dentro al Tempio, due installazioni Ied allestite ad hoc. I docenti dello Ied Milano Paolo Solcia e Mattia Trabucchi e gli alumni Davis Gigliotti e Solian Clerici, con V – Luci e suoni elettrici, si servono di dodici casse e dodici fari per produrre un’esperienza multisensoriale che evochi il caricamento di un accumulatore, mentre l’Accademia di belle arti Aldo Galli – Ied Como si esplicita in Unseen Volta, un viaggio in realtà aumentata in una foresta di simboli nascosti all’interno della struttura.

Nel corso dell’evento si parlerà di realtà aumentata anche grazie ai giovanissimi ideatori di Lightdrop, app che dovrebbe fare il suo debutto entro fine estate 2018. Per l’occasione, gli sviluppatori hanno realizzato dei marker posti sul palco e nei dintorni, che, una volta puntati attraverso la fotocamera della versione beta dell’applicazione, prenderanno vita e faranno comparire i protagonisti di un mondo digitale parallelo. Wow music festival è un evento organizzato in collaborazione con Marker, Como Concerti e Comune di Como. La partecipazione a tutti gli eventi di Wow è libera.

Lascia un commento