Sono una donna, non un errore a Cantù

sono-una-donna-non-un-errore-a-cantu
0 147

È in programma domenica 25 novembre alle 17, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, All’Unaetrentacinquecirca di via Papa Giovanni XXIII 7 a Cantù, lo spettacolo – concerto Sono una donna, non un errore, con Manuela Limonta (voce e letture), Lara Molteni (voce), Roberto Limonta (chitarra) e Antonio Accarino (tastiere).

Noi donne stiamo pagando un prezzo troppo alto. Paghiamo perché siamo belle, paghiamo perché non siamo belle abbastanza, paghiamo per lavorare, paghiamo per essere madri, paghiamo se non lo vogliamo essere, paghiamo perché vogliamo scegliere i vestiti da indossare, paghiamo per raggiungere i nostri obiettivi, paghiamo per la nostra intelligenza, paghiamo per un seno troppo grande, paghiamo se siamo alternative, paghiamo se siamo troppo comuni, paghiamo se non vogliamo più un uomo, paghiamo se lo vogliamo troppo. Paghiamo perché siamo troppo scollate, paghiamo perché siamo “poco femminili”. Paghiamo con le umiliazioni, le esclusioni, i compromessi, gli stipendi più bassi; paghiamo con gli sguardi affamati, paghiamo con gli apprezzamenti volgari, paghiamo con le mani sui culi. Paghiamo con la paura di non avere un’alternativa, paghiamo con il timore di non meritarsi di meglio. Paghiamo per ogni no che diciamo, paghiamo per ogni si che concediamo. Paghiamo con “lei è meglio”, paghiamo con le parole dietro alle spalle, paghiamo con i licenziamenti, paghiamo con le botte, paghiamo con la violenza, paghiamo con la morte. Paghiamo nelle case, negli uffici, sulla strada, nelle scuole, sui social, tra gli amici. Paghiamo agli uomini e paghiamo alle donne. Paghiamo perché siamo donne. E ci vergogniamo. Sono una donna, non un errore.

Ingresso a 5 euro.

Lascia un commento