Skye Wallace dal Canada a Cantù

skye-wallace-dal-canada-a-cantu
0 816

Il pubblico del club canturino All’Unaetrentacinqecirca già la conosce – si era esibita con Miss Quincy – e per rinfrescare a tutti la memoria, è tornata sul palco in anteprima durante la serata dedicata a Leonard Cohen per eseguire l’iconica Bird on the wire e la meno nota Fingerprints. Non poteva mancare, d’altronde, anche lei canadese come il poeta, come Joni Mitchell e tanti altri “singer songwriter” a cui si ispira. Lei è Skye Wallace, di scena sabato 29 settembre alle 22 sul palco di via Papa Giovanni XXIII 7, accompagnata da tutta la sua band. Presenta Something wicked, distribuito anche in Italia dalla sempre accorta Ird. È uno spirito ribelle, il suo, ama la canzone d’autore, ma anche l’irruenza punk e queste due anime convivono nei suoi album. Ed è un bene, quindi, ascoltarla con i suoi musicisti, per non perdere quello spirito.

Mattiska HC

Da non perdere neanche l’apertura, riservata a Mattiska HC. È una giovane, grintosissima e bravissima cantante, autrice, chitarrista e pianista vincitrice del concorso Contesto promosso dal Teatro San Teodoro con BiBazz, e anche di “Vita da cantautrice” dell’Adesiva Discografica di Milano. In questi giorni sta lavorando al suo esordio discografico: un EP previsto per il prossimo anno. Un abbinamento perfetto. Ingresso a 10 euro.

Lascia un commento