Siamo passati di lì: Belcastro al Sociale per il nuovo album

siamo-passati-di-li-belcastro-al-sociale-per-il-nuovo-album
0 231

Un’apertura tutta comasca per la stagione concertistica del Teatro Sociale. Giovedì 15 novembre alle 20.30 Marco Belcastro presenterà il suo nuovo album, Siamo passati di lì accompagnato da un ensemble di musicisti di prim’ordine. Franco Parravicini (basso elettrico e chitarra saracena), Flaviano Braga (bandoneon e fisarmonica), Simone Mauri (clarinetto), Clara Zucchetti (batteria, percussioni e voce), che sono i talenti che accompagnano il compsitore e musicista comasco anche nel disco, assieme alla violoncellista Valentina Turati (nella registrazione suona, invece, Silvia Cosmo). E nel cd come sul palco stasera c’è un ospite di grandissimo livello: Mario Arcari, eclettico strumentista che vanta collaborazioni con nomi del calibro di Ivano Fossati e Fabrizio De André, alternerà oboe, corno inglese e sax soprano.

Franco Parravicini, Marco Belcastro e Chiara Zucchetti durante un concerto in piazza Cavour

Un album che corona la lunga carriera di Belcastro, che suonerà la chitarra, ma che è anche dipomato in pianoforte al serissimo Conservatorio di Verona anche se i comaschi lo hanno scoperto, negli anni Novanta, come leader dei demenziali The MuRo assieme a Vittorio Liberti, rock demenziale su solidissime basi musicali. Ha curato la sua voce studiando il metodo funzionale di Gisela Rohmert, studiando anche con Maria Silvia Roveri, fino a dedicarsi al canto indiano tenendo poi seminari sulla voce, fondando e dirigendo cori, ma anche operando come terapeuta restituendo la voce a chi l’ha persa. Ha scritto musiche per il teatro e ha pubblicato cinque dischi, tutti diversi uno dall’altro. Con Mauri ha dato alle stampe Farfalle gialle, tra folk e jazz, poi Melquìades Emporio, aperto a sonorità mediterranee, il cameristico SoloVolo, per pianoforte e violoncello, Voglio una cosa dirti, ispirato al Cantico dei Cantici, e Alle nuvole in viaggio ha legato il suo amore, omaggio a Fabrizio De André, eppure considera Siamo passati di lì come un esordio.

Flaviano Braga e Simone Mauri

«Per la prima volta – racconta – ho scritto tutto io, musiche e testi e ho curato anche gli arrangiamenti. Un debutto come cantautore, insomma». Arrangiamenti che sono stati affidati ad amici che sono anche grandi musicisti: «Sì, Parravicini dei Dissòi Lògoi che mi ha dato una grandissima mano anche nelle registrazioni. Con Simone Mauri e Flaviano Braga la collaborazione dura da anni e si confermano sempre musicisti di eccezionale levatura, come Clara Zucchetti che oltre ad avere un modo particolarissimo di costruire un tappeto percussivo è anche una bravissima cantante che mi affianca sempre con originalità. Un onore avere con noi Arcari, che ha suonato in tanti dischi importanti».

Mario Arcari

Da Creuza de mä e Le nuvole con De André, Discanto e Lindberg con Fossati, ma lo incontriamo anche al fianco di Finardi, dei Gang, di Fiorella Mannoia, di Capossela, del grande Vincenzo Zitello e degli stessi Dissòi Lògoi. Per chi ascolterà, una grande festa in musica nella sala più prestigiosa. Biglietti a 15 euro.

Lascia un commento