Rinasce la Baker Street Band

rinasce-la-baker-street-band
0 1513

Non sappiamo se questa scelta sia stata determinata da un raggio di luce che ha imposto la rinascita della banda, come accadeva solo ai sermoni del reverendo Cleophus James, ma ecco che la Baker Street Band torna a suonare, giovedì 10 maggio al Black Horse Pub di Cermenate, per una reunion che si preannuncia storica, a quarant’anni dal primo concerto. Sul palco sempre loro: gli inglesi Chuck Fryers alla chitarra e Dave Baker alla batteria e gli italiani Claudio Bazzari alla chitarra e Tino Cappelletti al basso. Gli esperti riconosceranno in questa line – up la formazione storica della Treves Blues Band.

Claudio BazzariChuck Fryers, Tino Cappelletti e Dave Baker,negli anni Ottanta.

Allo scioglimento, il quartetto proseguì realizzando tre album (Street beat, Enterprise e Rough cuts) e partecipando a innumerevoli festival internazionali, ritagliandosi un ruolo di primissimo piano nella scena blues. Fryers era arrivato in Italia con i Warren J. 5 prima di unirsi ai leggendari Sorrows. Anche Baker ha attraversato la Manica per fermarsi nella Penisola, prestando le sue bacchette a numerosi artisti nostrani. Cappelletti è poi rientrato nella Tbb per dare, in seguito, vita a diverse formazioni alternandosi tra chitarra e basso sempre nel segno del blues. Bazzari è, semplicemente, uno dei più ricercati solisti italiani e ha lasciato il segno in dischi di De André, Bennato, Mina, Berté e tantissimi altri. Questa è davvero una serata straordinaria e storica. Lo spettacolo avrà inizio alle 22, il ristorante apre alle 20. Per prenotazioni e informazioni 031/77.42.70 o 393/900.92.78.

Lascia un commento