Parole e musica con Cristiano Godano a Tremezzo

parole-e-musica-con-cristiano-godano-a-tremezzo
0 475

Lui è uno di quei personaggi il cui solo nome basta a rievocare uno dei momenti più fulgidi e straordinari della musica italiana, quella alternativa e indipendente che, dalla fine degli anni Ottanta al nuovo millennio, ha regalato al panorama nazionale band come Afterhours, La Crus, Ritmo Tribale e molte altre. Lui è uno di quegli artisti che, con una bella laurea in economia e commercio in tasca, non ha mollato la sua passione per la musica e, dopo aver militato per un po’ nei Jack On Fire, è stato chiamato dal batterista Luca Bergia e dal chitarrista Riccardo Tesio per entrare a suonare in un gruppo di cui, di lì a poco, sarebbe diventato voce e leader, un gruppo che ha collezionato un numero impressionante di concerti, collaborazioni e dischi venduti.

Godano con i Marlene Kuntz (Foto di Andrea Simeone)

Lui è Cristiano Godano, anima inquieta e stupenda dei Marlene Kuntz, nonché autore, scrittore, docente e attore cinematografico, una sorta di icona per tutti coloro che hanno amato, pianto, urlato, sognato e cantato sulle canzoni della band cuneese che, ancora oggi, affascinano e conquistano persino il pubblico più giovane, a dimostrazione della loro intensità e bellezza. Un’intensità e una bellezza che ha superato persino i limiti imposti dalla Questura di Milano, che il 21 settembre scorso, ha chiuso i Magazzini Generali dove la band doveva tenere un doppio concerto. Inarrestabile, nei giardini pubblici adiacenti, il gruppo ha comunque eseguito, seduto su una panchina, senza amplificazione e illuminato solo dalla luce dei cellulari, due brani davanti a un pubblico di un centinaio di persone che erano comunque accorse sul luogo.

Un’intensità e una bellezza che non li ha visti arrendersi e finalmente, tenere l’agognato concerto esattamente un mese dopo, ad autunno inoltrato, con negli occhi e nei cuori ancora la partecipazione al Collisioni Festival del luglio precedente, in apertura ai Depeche Mode, per desiderio stesso della band internazionale, che li ha fortemente voluti sullo stesso palco. È allora chiaro e comprensibile quanto fermento e quanta attesa ci siano intorno alla serata in programma sabato 22 dicembre all’Acqua Cheta di via Statale Regina 3/D al parco Olivelli di Tremezzo, in cui sarà ospitato il format Parole e musica di Cristiano Godano, un progetto che, dal 2010, lo ha portato a esibirsi in moltissimi club di tutta la Penisola. In questa occasione l’artista, chiacchierando con il giornalista del quotidiano La Provincia di Como ed esperto musicale Alessio Brunialti, ripercorrerà le fasi più salienti della sua carriera, con incursioni nel mondo musicale e letterario, proponendo alcuni pezzi del repertorio dei Marlene, accompagnato da una delle sue fedeli chitarre. Un’occasione per riascoltare brani che hanno segnato la storia personale e civile di molti, per compiere un viaggio della memoria, per analizzare un trentennio di cambiamenti della scena musicale e artistica italiana, per conoscere meglio, in un’atmosfera intima e raccolta, un musicista dall’incredibile talento e un poeta dalla sensibilità ineguagliabile. Inizio evento ore 22.30 circa, ingresso a 5 euro.

Lascia un commento