Musica dalla Cina al Sociale con la Suzhou Orchestra

0 503

Mercoledì 23 gennaio alle 20.30 la nuova tappa del Viaggio della Stagione Notte, al Teatro Sociale di Como ci porta in uno dei Paesi più grandi ed antichi del mondo. È la Cina di cui conosceremo meglio la profonda e millenaria cultura. Per un evento straniero davvero originale, la sala comasca propone infatti The grand chinese New Year concert, un concerto che va in scena per l’unica tappa italiana di una tournée internazionale della Suzhou Chinese Orchestra, formazione di ben ottanta elementi. L’appuntamento cade a pochi giorni dall’importantissima festività del Capodanno Cinese, previsto per il prossimo 5 febbraio, con l’inizio dell’Anno del Maiale detto anche Cinghiale, simbolo di stabilità, generosità, altruismo. Agli spettatori viene offerta l’occasione di conoscere un po’ meglio musiche della tradizione cinese. Il concerto verrà infatti eseguito con strumenti musicali antichi e non usati nella cultura occidentale. Strumenti che, oltretutto, appartengono a territori diversi dell’immensa Nazione cinese, come testimonianza di un’identità policentrica nata dall’incontro tra popoli molto lontani per provenienza e saperi. Sarà un momento di incontro artistico e culturale, per conoscere e capire un mondo molto lontano ma anche vicinissimo.

Come detto, The grand chinese New Year concert arriva in città nel mezzo di un vasto tour internazionale che si può definire permanente. Dura infatti da ventidue anni, ed è stato applaudito da più di 200mila spettatori, in oltre venticinque Paesi del mondo. Un altissimo numero di persone ha quindi assistito a una prova che concilia le caratteristiche tipiche di un’orchestra sinfonica occidentale, nuovi arrangiamenti ma anche l’uso, come detto, di strumenti tradizionali cinesi e pagine musicali molto antiche che risalgono, in alcuni casi, addirittura a tremila anni fa, conosciute dapprima oralmente e poi trascritte, come è avvenuto, anche in Occidente con i testi epici. Queste antiche melodie, che appartengono alla tradizione religiosa ma anche a quella della musica profana, vengono rilette anche grazie alla contaminazione culturale tra Occidente e Oriente, già durante il secolo scorso. La Suzhou Chinese Orchestra, nata per volontà del governo di Suzhou e del nuovo Distretto della città, con l’intento di promuovere la cultura nazionale cinese, sarà diretta da Pang Kapang. Chi si aspetta un concerto per soli addetti alla filologia musicale, potrà rimanere piacevolmente sorpreso, visto che l’intento dei promotori è proprio quello di rendere fruibile a tutti un patrimonio musicale immenso e di grande spessore storico e artistico. I biglietti per questo interessante e originale appuntamento costano 25 euro. Sono in vendita on line all’indirizzo www.teatrosocialecomo.it e alla biglietteria. Info: 031270170 e sul sito della sala.

Lascia un commento