Marco Detto piano solo in Officina

marco-detto-piano-solo-in-officina
0 409

Concerto eccezionale lunedì 24 settembre alle 21 all’Officina della Musica di via Giulini 14. Eccezionale perché si svolge in quello che, tradizionalmente, è il giorno di chiusura di questo spazio che sta proponendo concerti ed eventi culturali di qualità. Ed eccezionale è la caratura del protagonista di questo appuntamento: Marco Detto, pianista, compositore, tra i jazzisti italiani più apprezzati in ambito nazionale, e non solo. Milanese, con studi di violoncello alle spalle) si innamora del pianoforte e del jazz e si tratta di un amore ricambiato se è vero che, nel 1982, fresco ventenne, è già conteso come sideman da diverse realtà del capoluogo.

Presto si propone come leader del suo primo trio, la formazione che predilige, con Marco Ricci e Giorgio Di Tullio, dando un eccellente esempio della sua versatilità incidendo due album complementari: Falling in jazz with love, composto solo da standard, e I sogni di Dick, che raccoglie, invece, brani autografi. La sua fama si allarga oltre i confini nostrani e, così, ecco importanti collaborazioni con big del jazz mondiale come Palle Danielsson e Peter Erskine per La danza dei ricordi, Eddie Gomez e Lenny White per What a wonderful world, solo i primi di un elenco di incontri illustri che fanno di Detto uno dei più importanti pianisti del panorama contemporaneo. All’Officina l’occasione per ascoltarlo in pianoforte solo. Ingresso per i soci a 15 euro.

Lascia un commento