Luca Rovini e i cuori fuorilegge a Cantù

luca-rovini-cuore-fuorilegge-a-cantu
0 158

Luca Rovini, pisano con l’America nel cuore e sulle dita delle mani, ha da sempre una grande passione per il blues, il country e il rock’n’roll, come molti altri, a dire il vero. Quello che lo rende un artista eclettico ed originale è di certo il suo tentativo, peraltro riuscitissimo, di coniugare questi generi musicali con la lingua italiana, mixando sapientemente parole e suoni caldi e intensi, in cui è ben riconoscibile tutta la sua ispirazione texana.

Dischi che lasciano il segno, come il suo ultimo, uscito un paio di mesi per Sosumi Records e intitolato Cuori fuorilegge, dodici tracce forti e sanguigne, in cui spiccano i suoi Compañeros, che lo accompagneranno anche sabato 17 novembre sul palco del club All’Unaetrentacinquecirca di via Papa Giovanni XXIII 7 a Cantù. Dalle 22 circa, infatti, la chitarra blues di Rovini sarà supportata dalla batteria di Emiliano Baldacci, dalle chitarre acustiche ed elettriche di Peter Bonta e dal potente basso di Andrea Pavani.

Prima del concerto Paolo Vites presenterà il suo nuovo libro su Eric Andersen Ghost upon the road. Ingresso a 5 euro.

Lascia un commento