L’energia dei 100cellos travolge l’Arena del Sociale

lenergia-dei-100cellos-travolge-larena-del-sociale
0 518

Su tutto, è rimasta è la gioia, dipinta negli occhi e sui visi di tutti, sopra e sotto il palco. Su tutto, è rimasta la musica, che è «senza età e senza differenze di alcun genere, ma è capace di unire tutti, nessuno escluso», come ha avuto modo di sottolineare il maestro Giuseppe Vessicchio.

Su tutto, è rimasta una performance indimenticabile, che resterà scolpita nel cuore di una platea gremita ed entusiasta, che non ha risparmiato applausi e spontanee standing ovation.

Enrico Melozzi dirige i 100Cellos

Si può descrivere con queste poche immagini il concerto del progetto 100Cellos, guidato dai due violoncellisti Giovanni Sollima ed Enrico Melozzi, che lo scorso sabato ha incantato l’intera Arena del Teatro Sociale di Como, per il penultimo appuntamento del Festival Como Città della Musica.

 

Cento musicisti, di età e provenienza diversa, si sono esibiti in un repertorio ricco e vario, conducendo i presenti in un suggestivo viaggio che ha toccato brani di compositori del periodo barocco come Durante e Bach, passando attraverso The man who sold the world di David Bowie Another brick in the wall dei Pink Floyd (su cui il pubblico è stato invitato a cantare) e Smells like teen spirit dei Nirvana, fino a toccare The cold song di Henry Purcell, un inedito di Wagner eseguito in prima mondiale al cospetto di Eva Wagner, discendente diretta del grande compositore, The sound of the falling walls dello stesso Melozzi e Igiul di Sollima, senza dimenticare le radici popolari, con l’esecuzione di due travolgenti pizziche.

L’esibizione è stata ulteriormente impreziosita dalla presenza, graditissima, di uno dei direttori d’orchestra più popolari e amati d’Italia, “Peppe” Vessicchio, che ha guidato i celli sulle note dello straordinario Libertango di Astor Piazzolla e ha ricordato l’importanza di non costruire confini o muri, perché la condivisione e l’incontro tra persone e culture diverse, come è accaduto nel caso dei 100Cellos, non può che portare all’arricchimento e alla bellezza.

 

(Foto di Carlo Pozzoni)

Lascia un commento