Lele Battista in concerto all’Officina della Musica

0 522

Di lui si possono dire davvero molte cose. Ad esempio, che oltre a essere un cantautore e un polistrumentista, è anche arrangiatore e produttore. Oppure, che la sua carriera è iniziata con la band Sintesi, la partecipazione, nella sezione giovani, al Festival di Sanremo del 2002 con la canzone Ho mangiato la mia ragazza e  la pubblicazione di due dischi, L’eroe romantico (NOYS/Sony, 1999) prodotto da Marco Castoldi, in arte Morgan e Un curioso caso (Columbia/Sony, 2002) prodotto dall’ingegnere del suono Pino Pischetola. O ancora, che da solista, ha realizzato tre album, l’ultimo dei quali, intitolato Mi do, mi medio, mi mento è uscito due anni fa per l’etichetta Parola Cantata Dischi fondata dall’ex voce de La Crus, Mauro Ermanno Giovanardi. Un disco nato con un approccio sperimentale e obliquo, tra la jam session e il remix, dal carattere spiccatamente elettronico con visioni onirico/psichedeliche e un approccio vicino alla musica aleatoria di John Cage e Bruno Maderna, in cui alcuni elementi sono lasciati al caso ed altri a libere interpretazioni dei musicisti coinvolti, tenuti consapevolmente all’oscuro della melodia della voce. Nelle canzoni che lo compongono, il lavoro letterario prosegue nel territorio dell’introspezione esistenziale, a volte più cinico e disincantato che in passato, ma mai disilluso. Magari più fragile, ma sempre estremamente e spietatamente sincero ed onesto con l’immagine che il suo specchio gli riflette ogni giorno. Comunque sia, il fatto certo è che Lele Battista, classe 1975, è uno tra i cantautori più creativi, eclettici e interessanti del panorama indie italiano, e venerdì 9 marzo sarà in concerto all’Officina della Musica in via Giulini 14 a Como, accompagnato da Giorgio Mastrocola alla chitarra e Leziero Rescigno alla batteria. Inizio concerto ore 21, ingresso per i soci a 10 euro (consumazione inclusa). Prenotazione consigliata contattando il 3492803945.

Lascia un commento