L’anima ebraica del violino al Teatro San Teodoro

lanima-ebraica-del-violino-al-teatro-san-teodoro
0 862

L’anima ebraica del violino risuona al Teatro San Teodoro di Cantù. Domenica 21 gennaio alle 17 il Trio Magique di Tatiana Reout al violino, Angelo Bassi al clarinetto e Inessa Filistovich al pianoforte suona musiche di Milhaud, Moszkowski, Nichifor, repertorio crossover fra classico, kletzmer, popolare e culture ebraica e cristiano – occidentale con il violino suonato a volte in modo singolare e intrigante fra passato e futuro. La cifra stilistica principale, ma non esclusiva, è quella del kletzmer, la musica delle comunità ebraiche che percorre tutto il mondo, partendo dall’Est, approdando prima in Europa e raggiungendo anche l’America. Impossibile non cogliere le influenze del kletzmer nelle opere di compositori come Kurt Weill e George Gershwin, per non citarne che due tra i più celebri, e il violino, assieme al clarinetto, è uno degli strumenti principe del genere. Biglietti a da 8 a 4 euro.

Alle 19 seguirà l’inaugurazione della mostra personale di Anna Canavesi.

Lascia un commento