LacMus omaggia l’America con Quintessenza Brass

lacmus-omaggia-lamerica-con-quintessenza-brass
0 431

Anniversari squillanti e un tributo all’America, mercoledì 4 luglio a LacMus Festival. Alle 21 in piazzetta Brenna di Campo di Lenno suona il Quintessenza Brass, quintetto di ottoni formato da professori delle più importanti orchestre italiane ed europee. Michele Lotito e Giovanni Perciante, trombe, Fernando Servidone, corno e Salvatore Fragapane, trombone, celebreranno Debussy, Ciaikovskij ma anche Rossini, Bernstein e Gershwin sull’onda di geniali trascrizioni per il loro ensemble.

Ogni trascrizione, si sa, non è solo il semplice affidare a strumenti diversi dall’originale le note di un brano, ma è una vera e propria ricreazione, di cui il Quintessenza Brass si fa scintillante garanzia, a partire da Aria, lavoro discografico del quintetto pubblicato nel 2014 con la partecipazione straordinaria in qualità di ospite solista del trombettista Fabrizio Bosso, o del successivo Fuoco che promette la partecipazione di uno dei più grandi solisti classici del mondo. I musicisti del quintetto si sono specializzati in Musica da Camera all’ Hochschule fur Musik Franz Liszt di Weimar col professor Walter Hilgers (German Brass) e vinto premi internazionali. Biglietti da 35 a 25 euro.

Lascia un commento