La Moranera tra le tarante di Sorrisi

0 2097

Ritmi e sonorità che uniscono culture musicali diverse, la solarità della tradizione mediterranea che si fonde con la samba sudamericana, le note del West Africa che si alternano ai suoni intriganti dei Balcani, le tarantelle dell’ Italia del sud: questi gli ingredienti che, da anni, compongono la musica de La Moranera, formazione comasca – attualmente composta di cinque elementi – che ha al suo attivo  venti anni di concerti e tre album, Mediterraneo (edito da Ethnoworld Music), Scirocco da Sud (distribuito in Francia da Mosaic Music Distribution), Acqua in bocca (registrato e mixato da Auditoria Records). Dal 31 luglio la band ha aggiunto un tassello importante alla propria storia: il loro brano la Taranta bugiarda – una pizzica “contaminata” – è stato infatti inserito tra le tracce del doppio cd Pizzica la taranta – Suoni, Ritmi, Danze e Musiche del Mediterraneo – Edizione 2018 pubblicato da Arnoldo Mondadori Editore e in uscita da martedì 31 luglio, appunto, allegato a Tv Sorrisi e Canzoni e da mercoledì 1 agosto con Chi. Stefano Santi (voce, bassi e cori), Ivano Greppi (chitarre, fisarmonica, bandoneon e cori), Giorgio Giommi (chitarre e cori), Diego Grippo (batteria) e Alessia Roversi (voce e cori) portano così a un pubblico ancora più vasto la propria musica, con un pezzo che si inserisce perfettamente nell’intento di Pizzica la taranta : il doppio album si propone infatti l’obiettivo di celebrare le tradizioni etno-musicali italiane partendo dalla danza popolare che, ormai da anni, ha superato i confini regionali per conquistare tutto il Paese.

La Moranera selfie: Alessia Roversi, Giorgio GiommiStefano Santi, Ivano Greppi e Diego Grippo

La storia della pizzica, il suo significato e la sua origine trovano spazio nei brani e nei ritmi che artisti di diverse provenienze – anche molto lontane dal Salento – producono e che la raccolta in uscita in questi giorni riassume almeno parzialmente, dando visibilità ad un panorama amplissimo. Trentasei tracce che vedono protagonisti, oltre a La Moranera: Sud Sound System,  Luigi Panico Cantori Monte Sant’Angelo, Tarantula Garganica, Scianari, Abash, Alex Zitelli, Gruppo Folk 2000, Antonio Petronio, Stefano Puddu, Giovanni Tribuzio, Sirimagu, Fabbrica Folk, Renanera, Voyage Sonore, Mimmo Cavallaro, Riccardo Degiorgi, Kardiamundi, Vento del Sud, Scazzicapieti, Nuova Compagnia di Canto Popolare, Tarantolati di Tricarico, Bandadriatica, Compagnia Soleluna, LiraBattente, Len Pantarei, Ritmo Binario, Parto delle nuvole pesanti, Municipale balcanica, Daniele Balloi, Ariacorte, Serena Pellegrino, Dario Skepisi, Lina Del Gaudio.

Giorni importanti, dunque, per la band comasca, che durante l’estate si è esibita in numerosi live e che il prossimo 15 settembre si esibirà – dalle 18.30 in poi – al Parco Negretti per la serata conclusiva del Como Summer Festival.

Lascia un commento