Jack Jaselli in Symposion a Tremezzo

jaselli-a-cantugheder
0 2262

Symposion, la rassegna estiva organizzata dal lounge bar Acqua Cheta, al parco Teresio Olivelli in via Statale 3 a Tremezzo, in collaborazione con Chiarella e con il patrocinio del Comune di Tremezzina, venerdì 27 luglio ospiterà il cantautore milanese Jack Jaselli, già molto noto al pubblico comasco, che ha avuto modo di applaudirlo in diverse occasioni, l’ultima delle quali lo ha visto protagonista lo scorso anno nella stessa, suggestiva, location. Jaselli ha iniziato a scrivere le sue prime canzoni a 14 anni e al liceo suonava punk. A 17 già viaggia da solo, scoprendo America e Australia. Tornato in Italia, si laurea in filosofia a Milano e frequenta la Scuola civica di jazz lavorando al contempo in vari studi di registrazione come vocalist e compositore. Dopo un paio di esperienze in radio decide infine di dedicarsi completamente alla musica e scrive nuovi brani con Nik Taccori. Nasce così il suo primo singolo The house in Bali, pubblicato come Giacomo Jaselli Y Los Magicos, che conquista diversi passaggi in radio. A questo punto decide di formare The Great Vibes Foundation, con cui registra l’ep Paper stars, completamente autoprodotto. Il progetto ha l’obiettivo di creare musica funky dal respiro internazionale, ma con uno spirito tutto italiano. Con il suo gruppo partecipa anche a due edizioni del Mi Ami. Nel 2010 ha pubblicato il suo album d’esordio, It’s gonna be rude, funky, hard, anch’esso autoprodotto. A due anni di distanza esce I need the sea because it teaches me, ep acustico registrato in trio in una grotta sul Mar Ligure da Jack, Max Elli e Nik Taccori e prodotto dallo stesso Elli. Ha vinto il Cornetto summer of music tour che lo ha portato a suonare in apertura ai Negramaro nelle date di San Siro a Milano e Olimpico di Roma 2013.

E l’avventura continua tra concerti e canzoni e anche colonne sonore: per L’estate addosso – ultimo film di Gabriele Muccino – Jaselli è stato chiamato da Jovanotti per collaborare in due brani tra cui Welcome to the world che è stato il singolo di lancio del lungometraggio. Lo scorso mese di marzo, infine, è uscito il singolo Nonostante tutto, il primo cantato in italiano e scritto a più mani insieme alle detenute della Casa di reclusione femminile della Giudecca di Venezia, che ha dato il nome ad un documentario trasmesso da Real Time, in cui l’artista racconta il percorso intrapreso con 37 ospiti della struttura e le loro storie. Per l’occasione, Jaselli sarà accompagnato da Max Elli (chitarra e voce) e Chris Lavoro (basso e voce). Inizio concerto ore 21.30, ingresso gratuito.

Lascia un commento