Il LacMus omaggia Ciaikovskij e Rachmaninov a Ossuccio

il-lacmus-omaggia-ciaikovskij-e-rachmaninov-a-ossuccio
0 483

È una vera e propria celebrazione, quella che LacMus Festival propone alle 18 di sabato 30 giugno al Santuario della Madonna del Soccorso di Ossuccio (ingresso libero). Fedele al proprio motto Ars longa, vita brevis, con In memoriam la rassegna ricorda i 125 anni dalla scomparsa di Piotr Ilic Ciaikovskij e i 75 da quella di Sergej Rachmaninov con un concerto al Sacro Monte prealpino patrimonio Unesco dell’umanità. Il soprano Evelina Dobračeva (nella foto in alto) avrà come strumentisti al suo fianco i pianisti Paolo Bressan, Louis Lortie, Georgy Tchaidze e Nathanael Gouin e i violoncellisti Christine Lee e Astrig Siranossian nel gettare un ampio sguardo sulla musica vocale da camera russa.

Paolo Bressan

Ciaikovskij e Rachmaninov, ma anche il contemporaneo Alexandr Rom testimonieranno la cultura elevata, quella popolare e lo sguardo sul nuovo millennio dell’arte musicale vocale russa, dentro la quale faranno capolino citazioni strumentali come Les nuits de mai e Barcarolle da Le stagioni op.37° di Ciaikovskij o la Sonata per violoncello e pianoforte op.19 in sol minore di Rachmaninov. Talento “immensamente promettente”, Evelina Dobračeva ha preso le mosse della sua carriera dall’Hanns Eisler Music College di Berlino vantando recital, registrazioni discografiche, una carriera operistica in tutto il nord Europa, Russia e Giappone, concerti con London Sinfonia, La Verdi.

Lascia un commento