Il giovanissimo talento di Lozakovich a Villa d’Este

il-giovanissimo-talento-di-lozakovich-a-villa-deste
0 343

Ha “ben” diciassette anni, ha cominciato a suonare il violino a sei, debuttando a otto con I Virtuosi di Mosca e collaborando con Valerij Gergiev e l’Orchestra del Teatro Mariinskij oltre che con Shlomo Mintz e i Camiersti del Teatro alla Scala. Daniel Lozakovich, giovanissimo artista Deutsche Grammophon dal 2016, è l’ospite di mercoledì 29 agosto di Arte & Musica sul Lario 2018 (ore 21.30, ingresso libero per i soci).

Daniel Lozakovich (foto di Francesco Tassara)

Il Circolo Bellini, per il suo concerto di fine estate alla Sala Regina del Grand Hotel Villa d’Este di Cernobbio in collaborazione con Chiave di Volta, ha invitato il violinista nato a Stoccolma in duo con un altra eccellenza assoluta, il pianista Alexander Romanovsky, vincitore del Concorso Busoni nel 2002 e del Città di Cantù 2001. Il duo proporrà il “capolavoro di grazia giovanile” mozartiano costituito dalla Sonata per violino e pianoforte in si bemolle maggiore KV 378 e il pari capolavoro – celeberrimo e avveniristico per i primi dell’Ottocento – della Sonata a Kreutzer in la maggiore op. 47 di Beethoven. Il concerto sarà completato dalla Fantasia in do maggiore per violino e pianoforte op. 159 D 934 di Schubert, felice pagina sul lied Sei mir gegrüsst, D 741.

Lascia un commento