Ghemon, Galeffi, Selton: è di nuovo tempo di fare Wow!

ghemon-galeffi-selton-e-di-nuovo-tempo-di-fare-wow
0 771

Ghemon, Coma_Cose, Galeffi, Selton e molti altri artisti in cartellone per la quarta edizione di Wow Music Festival: una “line – up” attesissima per l’edizione 2018. Organizzata da Como Concerti e Marker, in collaborazione con il Comune di Como, la manifestazione si svolgera nell’arco di tre giorni, dal 29 giugno al 1° luglio nell’area del Tempio Voltiano. Non ci saranno solo concerti, «ma anche street food, talk e incontri a tema musicale, concerti acustici e djset», precisano gli organizzatori, rinnovando una formula che si è rivelata vincente.

Viito

Vediamo la scaletta delle prime due serate nel dettaglio: ad aprire il festival, venerdì 29 giugno, saranno i Viito, un duo che si è fatto conoscere in rete e che ha totalizzato più di due milioni di visualizzazioni con canzoni come Bella come Roma, Industria porno e Una festa.

Selton a Wow Music Festival 2016

A seguire il ritorno dei Selton, la band italo – brasiliana che si è fatta conoscere rileggendo le canzoni di Jannacci e Cochi e Renato in portoghese, ma che ha poi rivelato negli anni una vena pop freschissima che ha portato al successo di Manifesto tropicale, tra i dischi dell’anno scorso più amati dalla critica. Erano stati tra i più applauditi nella seconda edizione di Wow.

Galeffi

Headliner è Galeffi, cantautore romano che ha, letteralmente, sbancato con Scudetto che ha totalizzato qualcosa come 4 milioni di ascolti nelle varie piattaforme (una volta i dischi si vendevano, ma anche all’epoca nessuno raggiungeva un pubblico così vasto).

Diamine

Sabato 30 partenza con i Diamine, una sorpresa, «ultima misteriosa creatura di Maciste Dischi, french touch à l’talienne».

Coma_Cose

Coma_Cose è un altro duo applaudito al MiAmi, il festival di Milano, che ha ospitato anche Galeffi e Selton. Due MCs e un batterista per un set infuocato.

Ghemon

In questo caso l’headliner sarà un altro grande nome della scena contemporanea: Ghemon fa tappa a Como con il tour di Mezzanotte. In questo lavoro il cantautore avellinese classe 1982 propone una formula già sperimentata nei suoi lavori precedenti, che mescola le modalità espressive e l’intensità lirica del rap con le influenze della black music.

Restano da scoprire, quindi, i protagonisti della terza e ultima serata. Non mancherà, quindi, anche lo street food, in pratica un festival nel festival, curato dall’associazione Streeat e allestito nella zona dei giardini a lago, fatto di veri e propri ristoranti su ruote con specialità regionali varie, che nelle passate edizioni ha attirato un pubblico anche molto diverso da quello tipicamente giovanile. Come nelle passate edizioni, quindi, è prevista la presenza di altri artisti, personaggi trasversali del mondo della cultura giovanile, impegnati in incontri pubblici. Novità 2018, durante il festival, anticipano gli organizzatori, «Oltre ai concerti sul palco principale è in programma una parte “off” all’Ostello Bello Lake Como Hostel» di viale Rosselli.

Lascia un commento