Ermal Meta sold out al Forum

ermal-meta-sold-out-allo-studio-foce-di-lugano
0 450

Il 2018 è iniziato con grandi riconoscimenti, per Ermal Meta. Dopo il successo ottenuto insieme a Fabrizio Moro con Non abbiamo fatto niente, brano vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo e primo nella classifica dei brani più trasmessi in radio, il cantautore ha visto il suo album Non abbiamo armi – volare al primo posto della classifica ufficiale Fimi. Il disco, pubblicato su etichetta Mescal – viene da più parti definito il più bello della carriera da solista di Ermal Meta dopo la sua esperienza con il gruppo La fame di Camilla. L’album conta dodici canzoni inedite che spaziano tra i brani più ritmati e le ballate più intime. Tra questi, naturalmente, anche il singolo sanremese, di cui da qualche mese è online il videoclip, girato con la regia di Michele Placido affiancato da Arnaldo Catinari. Riprendendo il testo del brano, il video racconta le immagini – raccolte dai due autori – che mostrano la paura vissuta, anche nella musica, negli ultimi anni in occasione dei tanti eventi drammatici di stampo terroristico e non solo che si sono susseguiti. Un sentimento, questo, che ha coinvolto tanti Paesi ed etnie: motivo per cui nel video sono stati inseriti dei sottotitoli che traducono il testo in diverse lingue: Francese, Turco, Russo, Tedesco, Norvegese, Islandese, Finlandese, Greco, Arabo, Ebraico, Giapponese, Cinese, Albanese, Spagnolo, Portoghese, Inglese, Swahili.

Il tour instore che tra febbraio e marzo ha toccato tutta Italia ha registrato un incredibile afflusso di pubblico che ci si attende, altrettanto numeroso, sabato 28 aprile al Forum di Assago per la presentazione, per la prima volta dal vivo, del disco. Il concerto è sold out da tempo, ma i fan potranno vedere Ermal Meta anche la prossima settimana sul palco del Concerto del Primo Maggio 2018 a Roma. Da giugno a settembre, poi, il cantautore proseguirà con il suo tour lungo tutta la penisola.

I riconoscimenti che Ermal Meta sta ricevendo vanno però anche oltre la musica: Bari, sua città d’adozione, ha deciso infatti di consegnargli le chiavi della città. La cerimonia si è svolta il 31 marzo e in quell’occasione il sindaco Antonio Decaro, ha concesso questo simbolico riconoscimento al cantautore di origini abanesi, per il quale il legame con Bari è sempre stato fortissimo. Da sempre orgoglioso di ciò, Ermal Meta e ricevuto le chiavi dichiarando «Non aprono porte, ma i miei ricordi più teneri». Lì una tappa del suo tour non poteva mancare ed è in programma a luglio, infatti, un concerto a Molfetta.

 

 

Lascia un commento