Dediche e manie di Biagio Antonacci a Lugano

dediche-e-manie-di-biagio-antonacci-a-lugano
0 536

Trasferta ticinese per Biagio Antonacci, atteso lunedì 18 dicembre al Pala Resega di Lugano per la terza data del suo nuovo tour partito il 15 dicembre scorso dal Nelson Mandela Forum di Firenze. Il cantautore di Rozzano, reduce dalla pubblicazione del suo quattordicesimo album in studio, Dediche e manie, si ripropone con uno spettacolo ideato per l’occasione e ricco dei molti successi maturati in quasi 30 anni di carriera.  Il singolo In mezzo al mondo, a novembre, ha anticipato l’uscita del nuovo album, arrivato a distanza di oltre tre anni dal precedente L’amore comporta, disco che regalò al suo autore il multiplatino per le vendite ottenute, e che fu coronato da tre singoli di successo come Dolore e forza, Tu sei bella e Ho la musica nel cuore. In mezzo al mondo, scritta e prodotta da Fabrizio Ferraguzzo e dallo stesso cantautore milanese, parla di come ogni giorno possiamo innamorarci della vita nonostante l’incapacità di conoscere cosa ci succederà. Rivelatore di questi intenti è anche il video del brano, in cui Antonacci diventa spettatore dei sogni e delle illusioni di un ragazzo, un commesso che passa le sue ore di lavoro in una videoteca immaginando di essere il protagonista dei film che vengono presi a noleggio dai clienti. Il videoclip porta la firma alla regia di Niccolò Celaia e Antonio Usbergo.

Dediche e manie è composto da 13 nuovi pezzi e include una collaborazione con il giovane rapper e asso della trap, Laioung, per il brano Sei nell’aria, e un duetto con il cantante, attore teatrale e polistrumentista esponente della musica popolare siciliana, Mario Incudine. Quest’ultimo, in Mio fratello, dialoga con lui nel dialetto della sua regione, utilizzando la tecnica del cunto. In generale si tratta di un lavoro nel quale il cantautore conferma la propria vena di scrittore di sentimenti allargando lo spettro sonoro delle soluzioni e degli arrangiamenti. Ma se il precedente parlava soprattutto di amore come relazione tra persone,questo nuovo disco tocca sfumature diverse dell’animo umano e la spiritualità diventa una nuova sfera di riflessione. Di Migliore Biagio racconta «Parla del giorno ideale, quello in cui un uomo si sente a fuoco, nella posizione giusta, perché è libero. Sarà la canzone che apre il tour – poi prosegue – la canzone Mio fratello ha come ospite Mario Incudine. Ne sono protagoniste due persone molto diverse tra loro, una buona e una cattiva, fino a quando il cattivo chiede perdono. È la prima canzone italiana pop con incursione di cunto e inizialmente avevo anche pensato a una collaborazione con Adriano Celentano. Gliela manderò di sicuro perché l’ascolti; è figlia anche del suo modo di scrivere». Dopo la data di Lugano, Antonacci affronterà un intenso tour italiano che si concluderà a fine gennaio.

I biglietti per assistere alla parentesi elvetica del suo previsto lungo giro di concerti italiano sono in vendita sul sito www.biglietteria.ch a prezzi che variano da 59 a 79 franchi secondo l’ordine di posti. Lo spettacolo avrà inizio alle 21.

Lascia un commento