Daniela Panetta inaugura JazzInSanFedele

daniela-panetta-inaugura-jazzinsanfedele
0 591

No, non sarà un’estate di silenzio sepolcrale quella comasca. Da domani sera ci sarà JazzInSanFedele, rassegna di quattro appuntamenti promossi dalla scuola di musica Nota su Nota, Officina della Musica e Como Jazz Orchestra in collaborazione con i ristoratori della piazza, il bar San Fedele, Blacket e Aida. «L’impulso è nato proprio da loro – spiega Cecilia Casella di Nota su Nota – Enrico Cenetiempo del bar San Fedele ha sensibilizzato i suoi vicini, interessando Franco Brenna (presidente della Commissione cultura del Comune, ndr). Contestualmente noi avevamo fatto una proposta e le due idee si sono felicemente incontrate».

San Fedele è una piazza storica, in questo senso: per tanti anni ha ospitato i concerti della rassegna Jazz&Co. In questo caso si tratta di un poker di concerti, sempre jazz, ma dal respiro differente, settimana dopo settimana. Mercoledì 4 luglio alle 20.30 il primo live con il trio della cantante Daniela Panetta accompagnata da Fabrizio Bernasconi al pianoforte e Roberto Piccolo al contrabbasso per un tributo a Billie Holiday. Il prossimo anno si celebrerà il sessantesimo anniversario della scomparsa della più grande voce jazz, la più tormentata, la più incisiva, quella che ha saputo infondere una nota sempre personale a tutti i brani, ai classici, a quelli composti per lei fino a quelli, pochissimi, che portano anche la sua firma. Daniela Panetta – cantante, docente e vocologa artistica – è habitué di grandi manifestazioni quali Umbria Jazz, Novara jazz festival, Bruxelles Jazz Fest e si cimenta in questo repertorio meraviglioso.

jazz-con-il-mixolydia-quartet-allofficina

Mixolydia Quartet: Roberto Quadroni

Giovedì 12 luglio il palco è tutto per il Mixolydia Quartet, un ensemble di recentissima formazione che allinea, peraltro, nomi ben noti del panorama nostrano: Alessandro Grossi alla chitarra, Roberto Quadroni al sassofono, Marilena Montarone al basso e Riccardo Bruno alla batteria, con una selezione di brani che strizza l’occhio a Bill Frisell, Jaco Pastorius, Joshua Redman e Joe Lovano.

Como Lake Jazz Club Big Band

Mercoledì 18 è una data da segnare perché segna la prima uscita all’aperto della Como Jazz Big Band. L’orchestra, condotta da Valentina Mazzolenti, con la direzione artistica di Gianni Dolci e Quadroni, ha debuttato nella “Notte jazz” andata in scena al Teatro Sociale, dando già segni del forte affiatamento tra i musicisti. Eredita lo scettro dalla Big Band.it e dalle altre esperienze che si sono avvicendate fino a restituira alla città una formazione di largo respiro, sull’impulso della rinascita di quello che, oggi, si chiama Como Lake Jazz Club.

The Clowns: Enza Cannone

Gran finale di rassegna il 26 luglio con The Clowns, un’altra formazione numerosa che riporterà all’attenzione del pubblico le spigolose e originali opere del genio di Charles Mingus (il nome scelto è quello di uno dei suoi dischi più particolari). Nata da un’idea della cantante Enza Cannone, allinea Francesco Manzoni (tromba), Filippo Casati (sax alto), Marco Bonetti (sax tenore), Victor Gordo (pianoforte), Stefano Gatti (contrabbasso) e Andrea Varolo (batteria). Tutti i concerti sono gratuiti. In caso di maltempo le serate verranno recuperate in altra data da comunicare.

Lascia un commento