Dall’America all’Italia in musica, con fermata a Busto

dallamerica-allitalia-in-musica-con-fermata-a-busto
0 713

Un viaggio dall’America verso l’Italia è quello che andrà in scena domenica 20 maggio a partire dalle 16 al Teatro Sociale di Busto Arsizio in piazza Plebiscito 8. Regina dell’evento sarà la cantautrice canadese Whitney Rose (nella foto in alto), per la prima volta in Italia assieme alla sua band che schiera musicisti provenienti, invece di Austin Texas, con cui è stata applauditissima sabato sera a Cantù All’Unaetrentacinquecirca. Questo per quanto riguarda l’altro lato dell’Atlantico. Da questa parte, invece, troveremo un eterogeneo gruppo di artisti italiani, chiamati a raccolta da Andrea Parodi, che sarà sul palco a sua volta accompagnato da Paolo Ercoli al dobro.

Luca Ghielmetti

Luca Ghielmetti, cantautore da Valmorea, preziosa perla del nostro territorio, sempre sulla soglia di un quarto album che arriverà quando deve arrivare, proporrà una selezione del suo miglior repertorio accompgnato dagli amici di sempre Franco Piccolo alla fisarmonica e Massimo Scoca al contrabbasso, entrambi eccellenti musicisti (se Piccolo ha accompagnato tutti i più grandi poeti della canzone della sua Genova, Scoca, jazzista di razza, attualmente è impegnato nella super band di Crozza Italia).

Nadir Giori e Gian Battista Galli dei Sulutumana

Ci sarà anche un inedito Sulutumana Duo, con Gian Battista Galli e Nadir Giori, attualmente impegnati nelle registrazioni dell’attesissimo nuovo album di inediti che arriverà, promettono, in autunno inoltrato.

Marco Castelli

Un vero piacere ritrovare Marco Castelli con la sua swing band. Quel jazz è davvero nelle corte di questo estroso pianista, batterista (con la Mama Bluegrass Band), cantante e autore responsabile di brani arguti, scanzonati e sorretti da una base musicale solidissima che guarda a Buscaglione e Carosone, ma che è ricca di personalità. Infine un altro duo, in questo caso consolidatissimo: quello del chitarrista Max De Bernardi e della cantante Veronica Sbergia.

musica-a-como-con-sbergia-bernardi-dangelo-e-una-jazz-jam

Max De Bernardi e Veronica Sbergia

Con loro si riattraversa, idealmente, l’oceano per raggiungere il Nuovo Mondo a cavallo, più o meno, tra gli anni Venti e Trenta, prima che il blues conquistasse le città elettrificandosi, quando si faceva musica con poc, anche con un uculele e con un asse per lavare i panni. Questo maxi concerto, che sfocerà nell’inevitabile jam session, festeggia il 50° dell’International Association of Lions Club Distretto IB1.

Lascia un commento