Casablanca, il nuovo album è a Milano

casablanca-il-nuovo-album-e-a-milano
0 280

In concomitanza con l’uscita del secondo album, Pace, violenza o costume, i comaschi Casablanca si esibisconosabato 3 marzo al Legend Club di via Enrico Fermi 98 a Milano, ingresso a 7 euro, inizio alle 22. La band, capitanata dal cantante e chitarrista Max Zanotti (già nei Deasonika e collaboratore del progetto Rezophonic, oltre che solista e produttore artistico di altre giovani realtà) torna, quindi, a sfoderare tutta la grinta rock che la pervade in uno show “alla vecchia” , suonato diretto “in faccia”, come si faceva in piena epoca grunge. Il disco esce per l’etichetta indipendente veronese Vrec Records, distribuita da Audioglobe, e lascia intuire fin dal suo vorticoso attacco l’ambiente sonoro attraverso il quale si muove la band: si tratta di rock, vero rock anni Novanta, sudato e vissuto nella sua purezza estrema, cantato in italiano, tra momenti più riflessivi e monolitici anthem, che dal vivo si libereranno in un potente flusso magmatico a rivendicare tutta la forza primitiva di un genere troppo spesso edulcorato. Con Zanotti , fin dall’esperienza Deasonika ci sono ancora il batterista Stefano Facchi, al basso Giovanni Pinizzotto ( sua la voce nella traccia conclusiva Casablanca), e alla chitarra il nuovo entrato Rosario Lo Monaco in sostituzione di Filippo Dallinferno. Rispetto al lavoro precedente si sente una più immediata urgenza rock, potente e diretta, una caratteristica che sembra far rinascere lo spirito di quando si produceva live, dalla sala prove direttamente al palco, per garantire la genuinità delle intenzioni primigenie. «Un risultato che ci soddisfa – ha commentato Zanotti – cercavamo proprio quel tipo di suono. Nel primo album forse abbiamo smussato qualche angolo, questo invece cattura quello che siamo e che saremo dal vivo.

Il video del primo singolo, Ti sto cercando, porta la firma del regista Carlo Tombola, che lo ha realizzato con gli studenti del suo corso all’Accademia di Brera. Stiamo lavorando al video del prossimo singolo che sarà Un punto di sutura». L’album contiene dieci pezzi dove si alternano brani dal forte impatto stoner/punk come l’incipit di Maschere o la claustrofobica Un punto di sutura, alternati a brani più evocativi come Ti sto cercando, Una ragione di più o Un taglio in bocca. In mezzo ballad emozionanti come Ti scriverò da qui o Lei o parentesi più ricercate come Minuetto (con la partecipazione della Dj e vocalist Ketty Passa). Si tratta di un disco di rock italiano dove i testi ombrosi e riflessivi sulla vita, l’apparire, l’amore, l’incertezza, si incastonano perfettamente nel sound dei Casablanca, una band fra le poche rimaste in circolazione a portare alto il vessillo del rock con la R maiuscola.

Lascia un commento