Carlo Ozzella e band in concerto a Cantù

carlo-ozzella-e-band-in-concerto-a-cantu
0 728

Venerdì 19 gennaio, dalle ore 22, presso All’UnaeTrentacinqueCirca di via Papa Giovanni XXIII 7 a Cantù, Carlo Ozzella (voce, chitarra elettrica e acustica), insieme alla sua band, formata da Andrea Bonzini (batteria), Paolo Quaglino (chitarra elettrica e cori), Roberto Cito (basso) e Stefano Gilardoni (pianoforte), proporrà i brani tratti dal terzo album Demoni, uscito lo scorso ottobre. «Questo titolo rappresenta bene le due anime di questo disco – ha affermato Ozzella in un’intervista – i demoni interiori, quelli presenti dentro di me e che mi trovo a dover affrontare costantemente e i demoni tentatori. Volevo scrivere canzoni per me atipiche, caratterizzate da una carica più sensuale del solito: meno riflessive ed esistenziali ma, unite a una musica più rock, molto più ‘dirette’ con letti, lenzuola e desiderio piuttosto in evidenza».

L’artista, nato a Milano nel 1981, ha iniziato a suonare la chitarra all’età di undici anni e a tredici ha scritto la sua prima canzone, ispirandosi a grandi cantautori italiani, come De André, De Gregori e Guccini. L’incontro con la musica di Bruce Springsteen ha acceso la sua passione per il rock ed il suo interesse si è allargato verso tutta la musica americana ed inglese, dalle sue origini fino alle sue più moderne diramazioni. A partire dal 1997 ha suonato in diverse band, con cui ha accumulato sempre nuove esperienze live nei locali di Milano e dintorni, scrivendo brani acustici con chitarra e armonica.

Nel settembre del 1999 è entrato a far parte dei Barbablues, una cover band che si è affermata presto come potentissima macchina da live, e sei anni dopo ha iniziato a suonare in una tribute band dedicata a Bruce Springsteen, la 57th Street Band. Nel corso degli anni la band ha acquisito una notevole reputazione e un ampio seguito di pubblico, che l’ha portato ad esibirsi in numerose location del nord Italia e in importanti festival. Nel 2013, anticipato dal singolo Full Grace, i Barbablues hanno pubblicato un album intitolato Il lato sbagliato della strada, che ha ottenuto numerose recensioni positive. Dopo aver partecipato ad importanti festival e manifestazioni come Buscadero Day, Vinilmania, Trieste Calling The Boss e Glory Days In Rimini, nel 2015 Ozzella è rientrato in studio, affiancato da nuovi musicisti e da un team di produzione di grande esperienza, per lavorare ad un nuovo disco. Storie della fine di un’estate, uscito nel 2016, conta dodici brani, undici inediti, tutti in italiano, nel segno del rock, del folk e della canzone d’autore.

In questa serata speciale, si potranno ascoltare dal vivo i brani del nuovo disco, vecchie canzoni, aneddoti e omaggi a quella musica rock che  ha maggiormente influenzato il percorso artistico del cantautore milanese.

Lascia un commento