AsLiCo70: una grande festa in musica al Teatro Sociale

0 220

AsLiCo è un acronimo divenuto ormai familiare a tutti coloro che sono vicini al Teatro Sociale di Como. Forse non tutti hanno presente che l’Associazione Lirica Concertistica italiana, curando la direzione artistica del teatro e portando nel tempio comasco del belcanto il fulcro creativo del circuito lirico che mette in rete con OperaLombardia i teatri di tradizione regionali, compie settant’anni di attività, gli stessi di organizzazione del rinomato Concorso per giovani cantanti lirici d’ Europa.

Barbara Minghetti al microfono durante le premiazioni del concorso 2017

Era, infatti, il 1949 quando Giovanni Treccani degli Alfieri creò a Milano l’ente per la valorizzazione delle giovani voci liriche che avrebbe lanciato un numero impensabile di grandi cantanti del secondo Novecento. «Era l’appuntamento autunnale più seguito dai melomani milanesi – ricorda uno dei presidenti AsLiCo più significativi, Carlo Fontana – Io ebbi la fortuna di seguire fin da bambino le prime stagioni al Teatro Nuovo – ricordo bene il debutto di Cappuccilli nei Pagliacci – per poi essere chiamato a inizio anni Ottanta a dare una svolta di radicamento sul territorio regionale». I nomi che hanno debuttato grazie al trampolino di lancio formativo e performativo offerto dal Concorso AsLiCo sono la storia della lirica italiana dal dopoguerra: Bergonzi, Capuccilli, Scotto, Freni, Giaiotti, Alva, Ricciarelli, Alaimo.

«Il conte Treccani era un mecenate per la cultura a tutto tondo, che aveva visto fin dall’inizio come l’avviamento, attraverso una preparazione molto rigorosa fatta ad alto livello, doveva affiancarsi a permettere ai giovani di misurarsi direttamente sul campo, in palcoscenico», rammenta Fontana. Qualcosa che, nel tempo, ha assunto le attuali dimensioni europee: «Oggi non si può non ragionare in termini europei, sarebbe provincialismo pensare AsLiCo che nasce, vive e muore in Lombardia: in funzione della formazione dei giovani cantanti, più occasioni di confronto si creano, meglio è». Una storia così importante diventa Aslico70, un evento altrettanto imperdibile per tutti per festeggiare in teatro il traguardo dei sette decenni di vita domenica 28 ottobre.

Micheli racconta tutto Donizetti alle Primavere di Lecco

Francesco Micheli

Fedora Sorrentino

Alle 18 sul palcoscenico del Sociale la storia di arte, lavoro e passione di AsLiCo sarà narrata, cantata, rivissuta da Francesco Micheli con Maria Mudryak, Marigona Qerkezi, Gezim Myshketa, Giovanni Sala, Giorgio Martano al pianoforte e il Coro 200.com a far da cornice sonora. Un evento di musica, racconti, video e testimonianze di protagonisti, come Corrado Rovaris, Alberto Gazale, Roberto Catalano, Stefano Vizioli, Alfonso Antoniozzi, Henning Brokhaus, Ivan Stefanutti con le firme creative degli ultimi due decenni Giovanna Lomazzi, Barbara Minghetti, Giovanni Vegeto e l’attuale presidente Fedora Sorrentino. Ospite d’onore Federica Treccani, nipote dello storico fondatore.

Ingresso libero con ritiro del biglietto gratuito con il posto assegnato.

Lascia un commento