Anche Van De Sfroos per il Light of day 2018

intervista-a-van-de-sfroos-e-al-maestro-vito-lo-re
0 166

È Davide Van De Sfroos l’ospite italiano del Light of day 2017, la grande manifestazione itinerante che finanzia la lotta al Parkinson e la ricerca sulla malattia: una diciottesima edizione, in programma domenica 9 dicembre alle 17.30, che promette di essere una delle più belle di sempre. A ospitarla, ancora una volta, il Teatro dell’Oratorio di Figino Serenza, location “a misura d’uomo” – grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale e della Pro Figino – che si è dimostrata sempre casa accogliente per questa kermesse come per il Townes Van Zandt Festival, entrambe organizzate dal cantautore canturino Andrea Parodi che, per questa occasione, ha coinvolto il bluesman Guy Davis, candidato lo scorso anno ai Grammy (contro i Rolling Stones!), il giovane songwriter Anthony D’Amato, l’attesissimo Jeffrey Gaines, che scalò le vette delle classifiche americane con una personale rivisitazione chitarra e voce del brano In your eyes di Peter Gabriel, che è ormai un aficionado della manifestazione, così come Joe D’Urso, rocker del New Jersey, che ne è l’autentico pilastro.

In questa manifestazione nessuno è più divo degli altri, nessuno primeggia. Tutti si ritagliano uno spazio, alternandosi, per uno scopo è importante: si tratta di un evento benefico nato diciotto anni fa proprio in quello Stato, grazie al promoter Bob Benjamin, affetto dal morbo di Parkinson e intenzionato a raccogliere fondi. Dici New Jersey e dici Springsteen: Bruce, oltre a spendersi per la causa, ha anche donato la canzone che dà il titolo a quello che, in origine, era un evento isolato nel leggendario Stone Poney di Asbury Park. L’intero incasso dell’evento sarà devoluto alla Light of day foundation e alla Limpe (Lega italiana per la lotta contro la malattia di Parkinson, le sindromi extrapiramidali e le demenze). Per il cantautore laghée si tratta di un ritorno alla manifestazione dopo quattro anni: prima di lui si sono spesi artisti come Vinicio Capossela, Eugenio Finardi, Francesco Baccini, Bobo Rondelli e tanti altri (per prenotazioni e informazioni scrivere a lightofdaylombardia@gmail.com).

Lascia un commento