Anche Sara Velardo tra gli ondivaghi

0 185

Gli appuntamenti dei Giorni dell’Ondivago organizzati dall’associazione Music for Green di Gabriele Gambardella per giovedì 20 dicembre prevedono a Como, alle 18.30, Mr. Deep J. a Il Gap di via Sirtori 12; alle 19, FunkIanny Dj al No Name in piazza Volta 33; alle 21, Offbeat al Krudo in piazza Volta 25; alle 22, Irish night al Lighthouse in via Garibaldi 59. A Cernobbio, ore 19.30, Sara Velardo e Federica Vino suoneranno all’Osteria Cantinafrasca in via Regina 55.

Federica Vino

Sara Velardo ha pubblicato tre album: Migrazioni del 2011, l’ep Polvere e gas del 2014 e 3. Artista dall’intensa attività live, ha aperto i concerti di Paola Turci, Cristina Donà, 99 posse, Dolcenera, Wallis Bird, Perturbazione, Tricarico, Ginevra di Marco, Kutso, Erica Mou. Nel 2013 ha vinto il premio Musica contro le mafie con la canzone ‘Ndrangheta, un’ autoproduzione audio/video che ha causato polemiche nazionali e che l’hanno portata sulle pagine dei principali giornali (Venerdì di Repubblica, Donna Moderna, Tustyle) e sulla Tv (Uno mattina Estate su Rai Uno).

Dopo due album prevalentemente acustici, 3 è il suo primo disco in elettrico, che vanta la partecipazione di Andrea Viti (Karma, Afterhours) al basso, Fabio Zago alla batteria e Daniele Molteni alle chitarre liquide, nove tracce in cui si parla ancora di tematiche sociali come l’immigrazione, la violenza sulle donne, la libertà di stampa, la chiesa ma anche di amore, passione e assenze. Sara ha intrapreso anche la carriera di produttrice fondando, insieme al fonico Matteo Tovaglieri, la Minuta Records, una piccola etichetta indipendente.

Lascia un commento