Al Carroponte arriva il ciclone africano Fatou

0 360

Il primo ottobre dello scorso anno ha preso il via Milano il Mondo! Il festival delle culture, ideato dall’Associazione Sinitah e realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo, in collaborazione con Fondazione Triulza, Coe – Associazione centro orientamento educativo e Biofficina. Il festival itinerante, che ha lo scopo di valorizzare sia i luoghi caratteristici dei diversi municipi che le comunità che li abitano attraverso l’organizzazione di eventi dalle differenti espressioni artistiche, lunedì 23 luglio sbarcherà al Carroponte di via Granelli 1 a Sesto San Giovanni con un concerto speciale, in occasione del quindicesimo anniversario di attività di Sinitah, fondata nel 2003 da Abdoul Kader Traore e da un gruppo di artisti dell’Africa Occidentale. Sul prestigioso palco milanese, infatti, si esibirà il gruppo degli Yele, accompagnati dalla danzatrice Dafra Keita, con le loro musiche e danze tradizionali del Burkina Faso, che anticiperanno la seconda tappa del tour della meravigliosa Fatoumata Diawara, artista di fama internazionale e molto amata dal pubblico lariano.

Nata in Costa D’Avorio, cresciuta in Mali, residente in Francia ma ormai comasca di adozione, dal momento che la parte italiana della sua famiglia abita in città, dopo il successo ottenuto con il disco di debutto Fatou, il 25 maggio scorso ha pubblicato il suo nuovo album intitolato Fenfo – Something to say, registrato tra il Mali, il Burkina Faso, Barcellona e Parigi. Elegante, superba, bellissima e dall’irresistibile sorriso, la Diawara, classe 1982, ha fatto il suo ingresso nel mondo dello spettacolo grazie al direttore della compagnia teatrale francese Royale de Luxe, con la quale si è esibita in tutto il mondo, coltivando, in contemporanea, il suo grande talento vocale, che l’ha resa protagonista dei caffè e dei club parigini.

Il successivo, fortunato incontro con il produttore Cheikh Tidiane Seck le ha permesso di dedicarsi completamente alla musica e alla registrazione del suo primo disco, oltre a collaborare con il progetto Africa Express di Damon Albarn ed il progetto Imagine di Herbie Hancock. Nel 2011 ha fatto parte dei Rocket Juice & The Moon insieme allo stesso Albarn (Blur, Gorillaz), Tony Allen (Fela Kuti) e Flea (Red Hot Chili Peppers) e, nel 2014, ha recitato nel film Timbuktu del regista Abderrahmane Sissako, per il quale ha anche vinto il Premio César per la migliore colonna sonora.

Più di recente si è esibita dal vivo (anche al Festival Como Città della Musica) al fianco del celebre pianista cubano Roberto Fonseca, con cui ha realizzato il disco live dal titolo At Home ed è apparsa, lo scorso gennaio, alla Carnegie Hall di New York insieme a David Crosby, Chris Thile, Snarky Puppy e altri per una serata di musica di protesta nei confronti dell’“Era Trump”. Ad accompagnare la cantautrice maliana ci saranno Yacouba Kone alla chitarra, Arecio Smith alle tastiere, Sekou Bah al basso e Jean Baptiste Gbadoe alla batteria. Area food & beverage attiva dalle 19, inizio concerti alle 21. Biglietti a 25 euro.

(Immagini dal concerto di Fatoumata Diawara al Teatro Sociale di Como di Carlo Pozzoni)

Lascia un commento