Al Carducci un Barbiere di Siviglia smart

al-carducci-un-barbiere-di-siviglia-smart
0 469

Al Carducci, nel pomeriggio di domenica 30 settembre, si festeggia Rossini con un Barbiere di Siviglia in formato smart. Direttamente da Pesaro, l’associazione di viale Cavallotti 7 ha chiamato al Salone Musa per inaugurare in modo prestigioso la propria Stagione concertistica numero 116 i Solisti dell’Orchestra Sinfonica Rossini che, insieme alle voci del soprano Aurora Tirotta, del tenore Francesco Tuppo e del baritono Giorgio Valerio condenseranno l’opera del Cigno pesarese più eseguita e mai uscita di repertorio nei teatri di tutto il mondo dal 1816.

Il soprano Aurora Tirotta

Francesco Tuppo

Dalle 17 le ansie della bella Rosina, la scaltrezza “oderna” del barbiere tuttofare Figaro e il vecchio mondo rappresentato da don Bartolo torneranno a rivivere ancora una volta, anche grazie alla interessante selezione della partitura che Noris Borgogelli ha confezionato per le parti scelte della Sinfonica Rossini che saranno a Como, i violinisti Henry Domenico Durante e Silvia Stella, il violista Aldo Maria Zangheri, il violoncellista Francesco Alessandro De Felice e l’oboista Nicola Medici. Il Barbiere di Siviglia smart propone una versione agile e accattivante destinata al piccolo ensemble che conserva tutte le arie, i duetti e i pezzi d’insieme di genialità e notorietà da sempre amati dal pubblico, affidati a un trio vocale giovane ed esperto.

Aurora Tirotta, figlia d’arte diplomata a soli vent’anni sotto la guida del padre, ha debuttato con il ruolo di Rosina, che ha cantato dall’Opera pa Skaret in Svezia a Wuppertal in Germania al Teatro Luciano Pavarotti di Modena. Con l’ulteriore perfezionamento all’Accademia della Scala ha avviato una carriera internazionale che la vede in palcoscenico a Tokyo, alla Carnegie Hall, a Mosca, alla Fenice.

Giorgio Valerio

Francesco Tuppo, reduce dai consensi con l’originale spettacolo itinerante Figaro opera camion, alterna ruoli di tenore brillante rossiniano con AsLiCo, Associazione EuropaInCanto, in teatri come San Carlo, Regio di Parma, Teatro dell’Opera di Hanoi a quelli di primo tenore con la Compagnia Italiana d’Operetta e la Compagnia Elena D’Angelo a livello nazionale.
Giorgio Valerio, artista stabile della Fondazione del Teatro alla Scala in qualità di corista, solista in ruoli di comprimariato e voce dell’Associazione Filarmonica del Teatro alla Scala, canta in teatri italiani da Pergolesi a Mayr, Cherubini, Rossini debuttando in ruoli quali Germont, Conte di luna, Marcello e Schaunard, il Conte (Nozze di Figaro) e Guglielmo (Così fan tutte).
Il concerto avrà inizio alle 17: dalle 16, sarà possibile rinnovare o sottoscrivere l’iscrizione al Carducci per il 2018-19: la tessera dà la possibilità di partecipare a tutti i concerti della stagione oltre agli eventi teatrali, culturali e di approfondimento delle arti visive promosse dalla centenaria associazione.

Lascia un commento