A tutto Schubert al Teatro Sociale

costanza-principe-apre-kammermusik-2017
0 605

Costanza Principe porta al Teatro Sociale di Como domenica 23 settembre alle 19 un concerto incentrato sul viaggio e sulla tematica del Wanderer, del viandante.  Partendo da ciò che Alfred Brendel dice delle sonate, cioè che si tratta di musica che accade così, quasi per caso, come se il compositore e l’interprete fossero viandanti che si aggirano in un mondo fatto di pellegrinaggi armonici e di rivisitazioni di temi del folklore della Vienna di Schubert, la pianista unisce i Drei Klavierstücke D946 con la Sonata D959.  Nello specifico, i due piani di questo “viaggio” musicale sarebbero quello del folklore cui Schubert attinge svariate volte nei suoi pezzi e quello invece puramente musicale e armonico, tipico del suo stile compositivo.

Dal suo debutto in pubblico all’età di sette anni, la pianista italiana Costanza Principe si è esibita come solista e in formazione cameristica in Italia, Francia, Regno Unito e Sud America. Vincitrice di premi in concorsi pianistici nazionali e internazionali, tra cui il Lilian Davies Prize della Royal Academy of Music a Londra, il secondo premio al Beethoven Society of Europe Intercollegiate Senior Competition (Regno Unito), al Concours International de Piano a Lagny-sur-Marne (Francia) e al Concorso Internazionale “Premio Pecar” di Gorizia, della borsa di studio “Giulio Forziati” e del prestigioso riconoscimento “Giuseppe Verdi – La Musica per la Vita” dell’associazione ASSAMI, ha debuttato nel 2008 con l’orchestra eseguendo tre concerti di Mozart sotto la direzione di Aldo Ceccato. Ha suonato come solista con orchestre e si è esibita in importanti sale in tutto il mondo.

Lascia un commento