Ciakkare, ultimi giorni per inviarci i vostri video

ciakkare-2018-ambiente-e-cineturismo-i-temi-dei-corti
0 526

Valanga di video in arrivo: venerdì 13 aprile alle 23.59 scade il termine per partecipare alla decima edizione di “Ciakkare” e già un quarantina di “corti” sono online su BiBazz 

È arrivato dall’istituto frequentato dal grande Antonio Sant’Elia, l’architetto della Città Nuova, il primo video in gara per la decima edizione del concorso Ciakkare. Si intitola Alla ricerca del cellulare il “corto” realizzato da Iliass Jouk della classe 3a Gav della Fondazione Gabriele Castellini con una troupe di compagni di scuola. E concorre per il secondo dei due temi proposti quest’anno agli studenti: Un lago da film. Naturalmente, oltre che muto, il filmato è anche in bianco e nero, proprio come quelli che hanno reso celebre il regista de Il grande dittatore e La febbre dell’oro. Già online anche molti altri video, realizzati da altri studenti della Castellini, da allievi del liceo Teresa Ciceri del liceo classico Volta e della Ripamonti/Leonardo da Vinci.

L’ideatore di Ciakkare Pietro Berra durante le premiazioni 2017 del concorso

Le scadenze

Anche quest’anno sono due le tematiche su cui i giovani registi sono chiamati a sbizzarrirsi: L’ambiente siamo noi e, appunto, Un lago da film. Come sempre, il bando contiene una traccia che può essere utile ai partecipanti per meglio definire l’argomento e trovare più facilmente l’ispirazione. Il primo tema è finalizzato a «curare e divulgare la bellezza degli spazi urbani e naturali che ci circondano». Obiettivo cui «si può contribuire anche attraverso un video che aiuti a conoscere le buone pratiche di chi se ne prende cura, che proponga il riutilizzo di aree e spazi abbandonati o sottoutilizzati, oppure che denunci situazione negative a cui occorre porre rimedio». Il secondo parte dal presupposto che «il lago di Como sia tra i più amati dai registi cinematografici, con oltre 100 film girati sulle sue sponde» e lancia un sfida ai giovani aspiranti registi e videomaker: «Scopri e racconta le location utilizzate dalle star oppure trasforma tu il paesaggio lariano nel set del tuo cortometraggio».

Hayden Christensen e Natalie Portman a Villa Balbianello per una scena di Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni

I premi

In palio oltre 1.000 euro di premi: biglietti per il cinema quelli assegnati dal pubblico, mentre i riconoscimenti a discrezione della giuria tecnica, riservati al miglior montaggio e alla migliore sceneggiatura per ciascuno dei due temi, saranno stage alla Olo Creative Farm per riprendere il dietro le quinte del Lake Como Film Festival, abbonamenti digitali a La Provincia e una masterclass, offerta da Lombardia Film Commission, con professionisti del settore cinematografico di fama nazionale. La giuria è composta dal direttore de La Provincia Diego Minonzio, da Carlo Cairoli di Slogan, Marco Albanese di Stanze di cinema, Max De Ponti di Olo Creative Farm, Alessio Brunialti curatore di BiBazz, oltre che dal sottoscritto, ideatore e coordinatore di Ciakkare, al quale potete scrivere per qualsiasi altra informazione (p.berra@laprovincia.it). Come sempre, La Provincia mette in palio anche un proprio premio speciale – una videocamera professionale – destinato all’autore del video più giornalistico.

Tutti i premiati della nona edizione

La gara, come lo scorso anno, si svolge su Bibazz il portale de La Provincia dedicato ai giovani e al mondo culturale. C’è tempo fino al 13 aprile per partecipare, compilando l’apposito modulo online, in cui andrà linkato l’url del video, precedentemente caricato in autonomia su YouTube. Dal 16 aprile al 14 maggio tutti gli utenti di BiBazz potranno votare sul sito stesso il loro video preferito. Il 1° giugno è previsto il gran finale: la premiazione a Uci Cinemas a Montano Lucino, dove alla fine della cerimonia i “corti” saranno proiettati sul grande schermo. Il regolamento completo si può scaricare sempre da Bibazz: basta collegarsi al sito e in homepage si trova il link alla sezione dedicata a Ciakkare.
Il concorso è promosso da La Provincia e dall’agenzia di comunicazione Slogan, con il supporto di partner istituzionali (Comune di Como, Fondazione provinciale della comunità comasca, Lombardia film commission), sostenitori privati (Uci Cinemas Como, McDonald’s Como e Tavernola, Team Lingue International House), associazioni, blog e progetti che si occupano di cinema e territorio (Olo Creative Farm, Stanze di cinema, Sentiero dei sogni e Passeggiate creative).

Non c’è limite al numero di video che potete mandarci. L’unico limite è la durata di ciascuno: massimo 10 minuti.

Lascia un commento