Sabato 20 gennaio

La settimana InCom
0 1309

DAVID LYNCH DAY

Buongiorno,
tempo fa mi ero posto anche io la domanda «ma perché pochi vanno in pinacoteca?». E mi ero risposto che le città hanno un dna che dialoga con quello delle persone che le abitano. Quindi quella è la zona del carcere, non possiamo farci niente: la gente la scantonava nei secoli scorsi e ancora oggi è così. Che sia quello il motivo per cui, invece, mi piace così tanto via Vittani e, soprattutto, perché provo un piacevole brivido di proibito ogni volta che mi infilo in via Volpi? (che poi perché Palazzo Volpi non è in via Volpi?) (o viceversa?) (tra l’altro non so voi, ma io in via Volpi non ho mai incontrato NESSUNO, né in un verso né nell’altro… mysteri urbani). Comunque ci pensavo di nuovo, ieri, alla bella notizia della nomina a senatrice a vita a Liliana Segre che, prima di essere deportata ad Auschwitz, venne, appunto, detenuta a San Donnino.

Un brano acconcio alle città:


GIORNATA DEL RIUSO
Spazio Antonio Ratti, largo Spallino 1, dalle 10 alle 18, ingresso libero

Giornata del Riuso allo Spazio Ratti


SABATO IN MUSICA
Auditorium del Conservatorio, via Cadorna 4, ore 17, ingresso libero con ritiro del tagliando per l’assegnazione dei posti a sedere

Il Novecento storico spagnolo. Guido Fichtner, chitarra. Musiche di Sor, Tarrega, Pujol, Rodrigo e Turina.


NITRO INSTORE
Frigerio Dischi, via Garibaldi 38, ore 18

Nitro instore a Como


INCONTRO CON CLAUDIO TROTTA
Foyer del Teatro Sociale, piazza Verdi 1, ore 18.30, ingresso libero

No pasta, no show: Claudio Trotta si racconta al Sociale


GUITAR QUINTET ALL’OFFICINA DELLA MUSICA
Via Giulini 14, ore 20.30

Sovrapposizione di 5 chitarre elettriche con brani originali, minimalismo, jazz e improvvisazione a cura di Maurizio Aliffi, Stefano Di Fonzo, Sara Magon, Daniele Molteni e Franco Parravicini.


ALLA PICCOLA ACCADEMIA
Via Castellini 7, ore 21, biglietti a 10 sacchi

Nel mio paese è uno spettacolo che parla di emigrazione, scritto e diretto da Giuseppe Adduci, con Gianpietro Liga.
http://www.teatrogruppopopolare.it


GIORNO DELLA MEMORIA
Auditorium della Fondazione Minoprio, viale Raimondi 54, Vertemate con Minoprio, ore 21, ingresso libero

Concerto spettacolo Neve diventeremo, con i 7grani.


WAKONDA SUL CONFINE
Via Alla Torre, Cavallasca, ore 21, ingresso libero

Blues rock in chiave acustica con Valentina Romano (voce e chitarra), Matteo Finizio (chitarra) e Luca Tagliabue (armonica).


STAGIONE TEATRALE DI CANZO
Teatro Sociale di Canzo, via Volta 2, ore 21

Va in scena la commedia Che cosa hai fatto quando eravamo al buio di Claude Magnier, con adattamento e regia di Giorgio Caprile. In scena Miriam Mesturino, Alessandro Marrapodi e lo stesso Caprile. Si parla di crisi di coppia, di simpatici seduttori, e di equivoci.
http://www.nonsoloturismo.net


DAI DIAMANTI NON NASCE NIENTE
Spazio Gloria, via Varesina 72, ore 21.30, ingresso a 12 sacchi, riservato ai tesserati Arci

Dai diamanti non nasce niente: l’omaggio a De André al Gloria


OMAGGIO A DAVID BOWIE
BeBop, via Paoli 49, ore 22, ingresso libero

Il sabato del BeBop si anima col tributo a una delle icone artistiche più famose: David Bowie. I TheOrema vi faranno rivivere l’inventiva e la natura poliedrica e camaleontica del grande artista britannico.


FINAZ ALL’UNAETRENTACINQUECIRCA
Via Papa Giovanni XXIII 7, Cantù, ore 22

La chitarra di Finaz protagonista a Cantù


TUTTI I FILM AL CINEMA

https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/736x/16/27/4b/16274bdf3592367483accc8decdbf167.jpg
Potete trovare tutti i film in programmazione in tutte le sale a questo link:
http://www.laprovinciadicomo.it/cinema/films/



SOLD OUT PER PUCCI A CAMPIONE
Casinò municipale, piazzale Milano 2, Campione d’Italia, ore 20.30

Tutto esaurito stasera alle 20.30 nel Salone delle feste del Casinò di Campione d’Italia per lo one man show di Andrea Pucci. Presentatore, comico monologhista, Andrea Baccan – questo il suo vero nome – scruta l’esistenza da punti di vista non consueti e tra le contraddizioni e i paradossi che rivela della vita di ogni giorno trascina il suo pubblico in una spirale di gag trapuntata di irresistibili battute.

Lascia un commento