Mercoledì 9 gennaio

La settimana InCom
0 526

JIMMY PAGE 75th DAY

Buongiorno,
sono totalmente scettico rispetto agli indovini e ai negromanti che vivono un momento di gloria al volgere dell’anno perché, comunque, un oroscopetto non dispiace a nessuno. Ma non posso che essere affascinato dalla tecnica di Jemima Packington. Questa signora, infatti, legge il futuro negli asparagi! (non me la sono inventata: è tutto qui) Li lascia cadere e, a seconda di come di dispongono, essa divina la sorte. Per quest’anno ci dice che la Brexit non sarà niente di che, che negli Usa ci sarà una recessone a causa della guerra sui prodotti con la Cina, che tornerà il Grande Fratello (nel senso del reality, quello inglese) anche se pareva che fosse l’ultima stagione, insomma, cosecosì. Ah, ultima, ma non meno importante: l’asparago avrà un’impennata nelle vendite. Eppure io ci vedo un conflitto di interessi.

Un brano acconcio agli asparagi (certo che ce l’ho, ed è pure un classicone):


INCONTRI DELL’UNIVERSITÀ POPOLARE
Istituto Carducci, viale Cavallotti 7, ore 15.30, ingresso libero

Primo incontro del ciclo Storia della medicina: tre secoli, tre malattie condotto da Tiziano Corti. Questo pomeriggio l’appuntamento è con La peste nera. Dalla Bibbia a Stephen King, passando per Boccaccio e Manzoni. La malattia devastante capace di segnare per secoli la storia demografica, economica, sociale, culturale, religiosa e politica dell’Europa.


CAFFÈ LETTERARIO
Osteria del Gallo, via Vitani 16, ore 17.30, ingresso libero

Si parlerà de Il caso Giuseppe Gioachino Belli: Er commedione. Gigliola Piccolo e Maria Grazia Mantero leggeranno alcuni sonetti in dialetto romanesco.


BLACKET IN BLUES
Via Nazionale dei Giovi 256, Lentate sul Seveso, ore 20, ingresso libero

Blacket in blues con Joe Valeriano


SCHOLA CANTAUTORUM
L’Officina della Musica, via Giulini 14B, ore 21, ingresso a 8 sacchi

Schola Cantautorum sulla via Emilia


DILETTA ALL’OSTELLO BELLO
Ostello Bello Lake Como Hostel, viale fratelli Rosselli 9, ore 21, ingresso libero

Proseguono le serate di musica con un trio che presenterà il suo repertorio di brani inediti. Diletta, questo il nome del progetto, è nato da un’idea di Jonathan Truppi, voce e chitarra, e Andrea Rossini, percussioni e synth, a cui si è aggiunto, a poco più di un anno dalla sua costituzione, Davide Lucia, pianoforte e sassofono. La formazione proporrà un mix di influenze cantautorali e indie folk, con testi scritti e cantati rigorosamente in italiano.


NEL NOME DEL FABER
All’Unaetrentacinquecirca, via Papa Giovanni XXIII 7, Cantù, ore 22, ingresso a 10 sacchi

Sulutumana nel nome del Faber a Cantù


TUTTI I FILM AL CINEMA

https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/736x/16/27/4b/16274bdf3592367483accc8decdbf167.jpg

Potete trovare tutti i film in programmazione in tutte le sale a questo link:
http://www.laprovinciadicomo.it/cinema/films/

Lascia un commento