Wiki Loves Como: la premiazione in Sala Bianca

0 125

Sono ben 560 le fotografie del territorio comasco che hanno partecipato a Wiki Loves Monuments, il più grande concorso fotografico mondiale. E ora è arrivato il momento di premiare gli autori delle più belle, durante la cerimonia conclusiva della sezione locale, Wiki Loves Lake Como, promossa quest’anno per la prima volta dall’associazione Sentiero dei Sogni con Wikimedia Italia, in partnership con le nostre testate La Provincia, BiBazz e L’Ordine, con la collaborazione di Museo della Seta e il patrocinio di Fondazione Alessandro Volta, Camera di Commercio e Amministrazione provinciale di Como.

The life electric, la foto di Manuel Pagani scelta nel 2016 nell’ambito di Wiki Loves Monumets

L’appuntamento è per giovedì 13 dicembre alle 21 nella Sala Bianca del Teatro Sociale di Como (accesso da via Bellini 1). Durante la serata, promossa da Sentiero dei Sogni e Wikimedia con la Società Palchettisti, saranno anche presentati due progetti di Sentiero dei Sogni per il 2019, che pure si realizzeranno in rete con diverse realtà del territorio e con il coinvolgimento attivo dei cittadini appassionati di fotografia, arte, letteratura… e del nostro lago.

Il primo progetto è l’implementazione della Lake Como Poetry Way, percorso pedonale dal Giardino della Valle di Cernobbio al Faro di Brunate passando per Como, attraverso nuove nuove little free library (ne sono già state inaugurate sette) e la stampa della mappa che illustra i punti di interesse e i 12 personaggi (dai Plini alla Merini) che li hanno vissuti e/o descritti nelle loro opere. Il secondo è Como un Quadro, un percorso multimediale e multisensoriale di riscoperta del territorio attraverso cento opere a esso dedicate dal 1500 a oggi da grandi artisti di tutto il mondo, pensato in occasione del 150° del più grande mutamento paesaggistico (e sociale) della città di Como, ovvero il riempimento del porto per creare piazza Cavour.

Como: sunset ovvero una veduta del porto di Como prima che venisse creata piazza Cavour, firmata dal grande paesaggista  William Turner

Verrà proiettata una prima serie di opere, lanciando una sfida ai fotoamatori, ovvero quella di trovare il punto di vista del pittore per confrontare i loro scatti con il quadro originale, permettendo così di evidenziare sia la visione creativa propria dell’opera d’arte sia i cambiamenti concreti subiti dal paesaggio. Como un quadro diventerà anche una rubrica mensile su La Provincia a partire dall’ultimo lunedì di gennaio, nell’ambito della quale saranno poi pubblicate le foto migliori. La serata terminerà con un taglio di panettone e un brindisi prenatalizio.

Jean-Baptiste Camille Corot: Como e il lago (1834)

Coordinerà e presenterà la serata Pietro Berra (presidente Sentiero dei Sogni). Inteverranno Marta Pigazzini (coordinatrice di Wikimedia Italia per la Lombardia) e Claudio Bocchietti (presidente della Società Palchettisti), più una rappresentanza della giuria di Wiki Loves Lake Como (composta dai fotografi Mattia Vacca, Andrea Butti, Andrea Zonta e dal docente universitario Daniele Faccio) e il giornalista Alessio Brunialti per La Provincia e BiBazz. Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria (essendo il numero di posti limitato) al link di evenbrtite https://wikiloveslakecomo.eventbrite.it

Intanto, le 560 immagini in gara per Wiki Loves Lake Como sono confluite nel più grande archivio digitale mondiale, Wikimedia Commons, attraverso il quale contribuiranno alla promozione del territorio lariano in tutto il pianeta (nella maggior parte dei Paesi, digitando “lake Como” su google, la prima pagina che appare è proprio quella di Wikipedia).

(La foto della Sala Bianca in apertura è di Mirna Ortiz Lopez)

Lascia un commento