Una festa per i bambini di Padre Sibi

una-festa-per-i-bambini-di-padre-sibi
0 475

Vanaprashta International onlus, ShantiMarga Como e il Centro Shanti Yoga di Cantù, in collaborazione con Sowre, Mame (Mediterranean ambassadors music experience) e BiBazz propongono, per la prossima domenica 16 dicembre, una serata di beneficenza a favore dell’organizzazione non governativa di Padre Sibi, una missione che ha permesso la realizzazione di una casa per bambini, una scuola, un ostello e un ospedale, costruiti nella campagna a sud-est di Bangalore, stato di Karnataka, nella parte più povera e arida dell’India. Un progetto fondamentale per l’intera comunità e straordinario, che prende il nome di Vanaprastha, parola derivante dal sanscrito (Vano + Prasthati), che  significa “andare nella foresta” o anche “essere nella foresta”. Secondo la tradizione spirituale indiana,  infatti, Vanaprastha è il terzo stadio della vita di una persona, in cui avviene un ritorno al vero Io e si è pronti a un viaggio nella foresta interiore. È uno stadio di riconciliazione, che può portare alla vera gioia interiore.

«Sia nella Casa dei Bambini che nella Scuola – ha scritto Padre Sibi in una lettera aperta ai suoi amici italiani – viviamo insieme a bambini di diverse religioni. Pertanto insegniamo le sacre scritture di tutte le religioni, senza prediligerne una in particolare. Senza urtare nessuna appartenenza religiosa, offriamo alla gente che ci circonda semplici preghiere universali e una tradizione spirituale, che chiamiamo Shantimarga. Crediamo che la preghiera, la pratica dello yoga e la meditazione siano strumenti importanti per superare gli ostacoli della vita e che la conoscenza delle diverse sacre scritture e una pratica spirituale universale, inoltre, possano aiutare i bambini a sviluppare il proprio profilo spirituale».

Irina Solinas e Christian Poggioni

Un appuntamento importante, dunque, quello di domenica, un’ottima occasione per fare e farsi del bene che quest’anno si terrà, dalle 19, all’Auditorium Comunale di Tavernerio in via Provinciale 47 e ospiterà una programmazione artistica decisamente varia e interessante: il quartetto di violoncelli preparati da Irina Solinas e composto da Lucia Besseghini, Vanessa Degani, Gabriele Mari e Paolo Severini; i piccoli Sara Angelini, Gaia Minardi, Sofia Ruffolo, Giulia Sandu e Leone Zanotti, allievi della Scuola di teatro di Christian Poggioni e preparati da Eri Çakalli: il duo violoncello e chitarra con Irina Solinas e Claudio Fabbrini e, infine, Marco Belcastro e il Coro Macramè. Sarà presente lo stesso Padre Sibi, intervistato dal giornalista Alessio Brunialti e, durante la serata, saranno allestiti un mercatino e un ricco buffet.

Vanaprastha

Padre Sibi con i ragazzi

«Quest’anno abbiamo 95 tra bambini e adolescenti che vivono con noi – ha proseguito il sacerdote – di questi, 45 vivono nel Centro Alessandro Sinatra, di cui i bambini piccoli non sono più tanti e 50 nell’Ostello Bambi Home. La Vanaprastha International School è frequentata da 1730 alunni. Molti di loro hanno difficoltà ad ascoltare, concentrarsi o stare fermi. Per aiutarli, ogni giorno facciamo yoga e meditazione con loro. Non è semplice insegnar loro a stare a occhi chiusi: per poter chiudere gli occhi devono imparare a fidarsi di se stessi e delle persone intorno a me. Piano piano cresce la fiducia anche con l’aiuto di una piccola preghiera da ripetere dentro. Abbiamo insegnato loro l’arte di aiutarsi a vicenda, rispettandosi e rendendosi disponibili. Desideriamo ringraziare tutti voi per il vostro continuo aiuto e supporto, è importante per  la nostra sopravvivenza. Viviamo con il vostro sostegno morale e del vostro aiuto economico. Shanti Om”.

Ingresso a 20 euro. Per informazioni e prenotazioni +393404022601; info@shantimargacomo.it. Siti: www.shantimargacomo.it www.vanaprastha.eu.

Lascia un commento