Tutti gattari doc con il corso per tutor di colonia felina

0 629

Gattara: persona, quasi sempre di sesso femminile, che nutre e cura gatti randagi”. Questa la definizione del termine che, nel linguaggio comune, è diventato indicativo dello stereotipo di donna single – o “zitella”, come si usava dire un tempo – che si prende cura dei gatti. Dimostrazione del fatto che il ruolo in questione sia molto di più di quanto si possa – o voglia – credere e che l’accudimento di uno o più gatti possa essere una grande risorsa e richiedere delle conoscenze e una propensione per nulla scontati, è la creazione di un percorso formativo gratuito ad hoc, ideato dal Dipartimento veterinario di Ats Insubria e dedicato a tutti coloro che, per svariati motivi, si dedicano alle colonie feline.

Al contrario di quanto la “tradizione” porti a pensare, prendersi cura di gruppi numerosi di animali (di gatti, nel caso di specie), vuol dire provare per loro affetto ma anche porsi alcuni problemi pratici che il corso per Tutor di colonia felina – termine che ha evidentemente una rilevanza ben diversa da quello, di cui sopra, che si è soliti usare – aiuta ad affrontare e a risolvere. A condurlo sarà – affiancata dal dottor Eraldo Oggioni, direttore del servizio di igiene urbana e veterinaria prevenzione del randagismo, tutela degli animali d’affezione e interventi assistiti con animali pet therapy – Laura Borromeo, studiosa del comportamento felino ed esperta della riabilitazione dei gatti problematici: a lei il compito di fornire, nei tre incontri in programma tra ottobre e novembre, informazioni teoriche e pratiche relative alla gestione e alla cura di queste realtà, approfondendo le conoscenze relative ai bisogni primari dei gatti e anche alle loro esigenze etologiche. Non solo fornire cibo o acqua, dunque, ma porre in essere quegli accorgimenti – non sempre noti – che rendano la convivenza tra gli animali serena e non conflittuale.

Nelle giornate di formazione – per un totale di dieci ore circa, con attestato finale – alla parte didattico-teorica si unirà quella pratica, in cui verranno spiegate attività quali la cattura, il ricovero, la sterilizzazione e l’assistenza dei felini. Due le sedi del corso: a Varese nel Padiglione Monteggia di Ats Insubria e a Como presso l’Istituto Don Guanella. Iscrizioni aperte per i cinquanta posti disponibili: l’adesione – tramite la scheda pubblicata sul sito di Ats Insubria che trovate allegata qui sotto – va presentata entro il 12 ottobre 2018 alla  segreteria organizzativa del dipartimento veterinario.

Gattare 2018 DEF

Lascia un commento