Runner, bambini e libri: tutti di corsa sulla Lake Como Poetry Way

runner-bambini-e-libri-tutti-di-corsa-sulla-lake-como-poetry-way
0 666

«Mens sana in corpore sano», si diceva ai tempi di Plinio il Giovane (per la precisione, la citazione è tratta da una Satira del coevo Giovenale) e domenica 8 aprile la famosa “prescrizione” è stata messa in pratica con la staffetta Libri di corsa sulla Lake Como Poetry Way, percorso pedonale di dieci chilometri da Cernobbio a Brunate, che ha proprio nel nipote di Plinio il Vecchio uno degli autori di riferimento.

Athletic Team Lario

La Lake Como Poetry Way è un modo per valorizzare e raccontare il primo bacino del lago attraverso le figure e le parole di grandi scrittori e poeti del passato, che si sono ispirati a questi luoghi, ma offre anche molte altre opportunità, a partire dalle cinque postazioni di bookcrossing posizionate lungo il percorso. Domenica 8 aprile i runner di Athletic Team Lario, cui nel finale si è aggiunta (dopo il suo allenamento quotidiano) anche la pluricampionessa italiana di maratona Ivana Iozzia, hanno effettuato una staffetta proprio per connettere le free library e andare a inaugurare quella che si è aggiunta proprio in questa occasione, nella serra di Villa del Grumello.

Pupa Frati con Athletic Team Lario

Due gruppi di atleti sono partiti alle 10.30 rispettivamente  dal Giardino della Valle di Cernobbio e dalla Biblioteca comunale di Brunate, facendo quindi tappa ciascuno nel successivo punto di bookcrossing, ovvero a Villa Bernasconi e in salita San Donato.

In ogni postazione i runner sono stati accolti da rappresentanti degli enti e delle associazioni che stanno tenendo vivi questi punti di scambio di libri e che hanno sposato l’idea di fare rete attraverso la Lake Como Poetry Way. Assieme alla stretta di mano di rito, gli atleti hanno ricevuto pacchetti dono di libri da portare a Villa del Grumello.

Alle 11.15 tutti i libri sono arrivati a destinazione al Grumello, dove stavolta ad attendere i runner c’erano tanti bambini, che sono corsi loro incontro. Nella serra della storica dimora, dopo il taglio del nastro della nuova “libreria libera”, toccato a Pietro Berra, ideatore della Poetry Way e presidente dell’associazione Sentiero dei Sogni, coadiuvato da Chiara Bignami per Associazione Villa del Grumello (che ha promosso e coordinato l’evento di ieri), Claudia Taibez per Villa Bernasconi / Comune di Cernobbio, Pupa Frati per il Giardino della Valle e i runner di Athletic Team Lario al completo, il gruppo Fata Morgana ha aperto i “sudatissimi” pacchetti di libri, scegliendone poi alcuni (di Calvino, Catalano e Devernay) per una lettura animata che ha lasciato i piccoli ascoltatori a bocca aperta.

Pietro Berra (al centro) al taglio del nastro

Oltre alle associazioni e amministrazioni citate, hanno fatto gli onori di casa anche due rappresentanti del Comune di Brunate, Violetta Bedendo e Saverio Saffioti, alla partenza del primo gruppo di runner dal Balcone sulle Alpi. Altre foto e anche un paio di video della giornata li trovate sulla pagina facebook di Bibazz, che ha seguito l’evento in diretta. La staffetta di bookcrossing è stata la seconda iniziativa di lancio della Lake Como Poetry Way, dopo la passeggiata poetica La Grande Madre dello scorso 25 marzo. La terza sarà la passeggiata Di poeta in poeta, il prossimo 20 maggio, nell’àmbito del festival Europa in Versi.

(Grazie a Daniela Manili Pessina, Mirna Ortiz Lopez, Manuela Moretti, Filippo Guatelli, Marco Monetti e Claudia Taibez per le foto)

Lascia un commento