Passeggiata vista lago: poeti sulle orme di Lucini

passeggiata-vista-lago-poeti-sulle-orme-di-lucini
0 538

Dolce camminata per l’ultima domenica di settembre con le Passeggiate Creative. L’appuntamento, promosso dall’associazione Sentiero dei Sogni con Acqua Chiarella, ha per titolo L’anime feminili delle fonti e ripercorrerà le orme di Gian Pietro Lucini per dare rilievo alla sua figura umana e letteraria, oltre che ai territori della Val Menaggio (in particolare Plesio e Breglia), che furono tanto cari al letterato. Lucini, attivo tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento, è ora riscoperto come precursore delle avanguardie e riconosciuto e apprezzato per l’indole ironica e dissacrante. Scelse come luogo dell’anima e di vita la sua villa di Breglia, sopra Menaggio.

Una panchina panoramica lungo il percorso

L’iniziativa di domenica 30 settembre prende il via con il ritrovo alle 12 al Palazzetto polifunzionale in via per la Grona 88, dove Pietro Berra, giornalista e poeta, narrerà di Lucini e del suo legame con Breglia, frazione di Plesio. Dopo il momento conviviale a cura degli Amici di Breglia / Nun de Brea (menu a 12 euro che include: risotto alla milanese, arrosto o formaggi, braschino di Garzeno e acqua), si ascolterà la lettura poetica di Tomaso Kemeney, autore tra i più rappresentativi della poesia contemporanea italiana, cofondatore del Movimento mitomodernista e della Casa della poesia di Milano, città dove Lucini è nato ed è sepolto.

Tomaso Kemeny

Alle 14.30 ci si trasferirà nella vicina frazione di Breglia e ci si metterà in cammino: si partirà da casa Lucini, aperta eccezionalmente al pubblico per l’occasione, e si proseguirà su un percorso in piano e ad anello di 4 chilometri, attraversando bellissimi boschi per giungere al Santuario della Madonna del Rosario e quindi alla cappella di San Domenico, punto panoramico tra i più spettacolari del lago di Cormo.

Il giardino di casa Lucini oggi

Il percorso, in quattro tappe, sarà accompagnato da una narrazione di Berra, intervallata da un intervento di Chiara Milani, responsabile scientifica della Biblioteca comunale di Como dove è conservato l’archivio di Lucini, e letture dei poeti Amos Mattio e Paola Pennecchi, anche loro tra le voci più rappresentative della Casa della poesia di Milano.
Per info e iscrizioni cliccate qui.

Lascia un commento