Parolario, gran finale psichedelico

parolario-gran-finale-psichedelico
0 636

Si avvia alla conclusione la diciottesima edizione di Parolario. La mattinata di sabato 23 giugno, ultima giornata del festival, vedrà protagoniste la scrittrice Eliana Liotta (Villa Olmo, ore 10.30), che parlerà di come restare giovani educando se stessi – perché prendersi cura di sé è il primo passo per la felicità – e Rosa Teruzzi (Villa Olmo, ore 11.30) con il suo ultimo giallo Non si uccide per amore.

Eliana Liotta

Nel pomeriggio, Massimo Donati (Villa Olmo, ore 19.30) presenterà Giochi cattivi, un apologo perfetto sul diventare grandi e sulle amicizie che segnano la vita, Clementina Coppini (Villa Bernsconi, ore 18.30) presenterà Alamaro, la storia di un uomo con due anime in conflitto, l’illustratore Federico Maggioni e Vera Minazzi (Villa Olmo, ore 17) porteranno invece una versione riattualizzata de I promessi sposi, arricchita da incantevoli illustrazioni.

Maria Luisa Frisa

Si tornerà a parlare di moda con Maria Luisa Frisa e Antonio Mancinelli (Villa Sucota/FAr, ore 19) che cercheranno di capire se il nostro Paese ha ancora un ruolo predominante nel campo della moda e ci sarà anche l’ultimo appuntamento con il laboratorio Leggere rilassati.

Matteo Guarnaccia

Parole e musica concluderanno questa edizione con le Psichedelizie di Matteo Guarnaccia (Villa Olmo, ore 21.00), uno straordinario viaggio dentro l’ultima turbolenta avanguardia del Novecento che ha cambiato la percezione e la comunicazione nella musica, nella moda, nel cinema, nella pubblicità, nel design. Insieme a lui Ezio Guaitamacchi (chitarre), Brunella Boschetti Venturi (voce), Carlo Montana (live painting) e Filippo Guaitamacchi (light show).

Lascia un commento