NeverWas Radio Fest 2018, tre giorni di cultura e musica sul lago di Comabbio

0 629

Anche quest’anno NeverWas Radio torna sul lago di Comabbio, con la sua festa in spiaggia lunga tre giorni. Il programma delle giornate è denso di attività, workshop e interviste, pensate per rendere un pomeriggio di relax in spiaggia un momento anche di scoperta e di intrattenimento. Tante le tematiche proposte: dal benessere (con workshop di mandala, yoga e musicoterapia), allo sport (con l’allenamento aperto e non pericoloso di Boxe Popolare, curato dai ragazzi del Circolo Gagarin), passando anche per la biologia e la fauna locale, l’art brut, l’architettura e le letture animate per i più piccoli. Venerdì sera anche un Instameet organizzato dalla community di Instagramers Varese.


Macro tema di questa edizione è sicuramente il riuso e l’economia circolare, di cui il chiringuito sulla spiaggia è un ottimo esempio.  Non si tratterà, infatti, solo di un bar, ma di una vera e propria installazione incentrata su questa tematica, grazie al lavoro di Filo_atelier, un collettivo di giovani architetti del politecnico di Milano, che, in collaborazione con Acqua San Bernardo e Emersum, ha ideato questo progetto partendo da due direttive precise: zero budget e zero impatto ambientale. Il risultato è un chiringuito realizzato interamente con materiale di scarto, recuperato con l’aiuto del Progetto ReMida Varese, che fa capo all’associazione AltreMenti, di base al chiostro di Voltorre, il cui compito è quello di diffondere la cultura del riuso attraverso laboratori, eventi e installazioni artistiche.

Il chiringuito sarà anche interattivo, grazie a una parete che si comporrà durante il NeverWas Radio Fest 2018, raccogliendo le bottiglie di plastica finite. «Abbiamo deciso di predisporre una parete sulle cui assi di legno saranno avvitati dei tappi di bottiglia – hanno raccontato gli stessi creatori – Una parete incompleta, la cui interezza si raggiungerà solo nel momento in cui le persone avviteranno le bottiglie di plastica vuote ai tappi, in modo da rendere quelli che sarebbero stati solo dei rifiuti, sia parte integrante dell’architettura, sia l’elemento simbolo del rapporto tra costruito e fruitore».
I ponteggi usati per la struttura sono gentilmente forniti dall’azienda vergiatese Uno-P, mentre la plastica raccolta durante il festival andrà poi a Emersum, la start up comasca che realizza bikini riciclando bottiglie usate. Il progetto è sostenuto e verrà realizzato grazie anche al prezioso aiuto del Comune di Vergiate.

In cartellone anche la presentazione di Mirko Zullo, autore di Nonnasballo, romanzo agrodolce, dedicato al tema dell’Alzheimer. Per tutta la durata del festival, poi, aperitivo in spiaggia, libri da adottare e salvare dal macero, pic nic, itinerari per passeggiate e la cucina, impeccabile, affidata quest’anno all’associazione Gent Da Curgen. Per i nostri amici pelosi, invece, da non perdere domenica Dog & Stop, l’area cagnolini a cura di Bocconcini Canini.

Le serate, invece, saranno dedicate alla musica live. La ricetta di quest’anno prevede una buona dose di sperimentazione, della psichedelia, un po’ di cantautorato e del sano rock’n’roll, di quello da ballare sulla spiaggia, senza pensieri, in una notte d’estate. Sul palco, anche in questa edizione, tanti artisti locali e alcuni ospiti speciali, come i Mamuthones, che con il loro Fear on the corner hanno ampiamente convinto critica italiana e straniera, i Bee Bee Sea che suoneranno anche in Gran Bretagna e negli Stati Uniti e gli /handlogic, next big thing del panorama pop elettronico italiano, che si sono meritati anche un 8 da parte di Mucchio Selvaggio.
Oltre alla scelta degli artisti, anche quella degli orari e dei palchi in cui si esibiranno non è per nulla lasciata al caso. A tutto il resto ci penserà la location, sempre stupenda, della spiaggia pubblica dei Canottieri di Corgeno sul lago di Comabbio.

Per il programma completo: http://www.neverwasradio.it/event/never-was-radio-fest-2018/

Ingresso gratuito.

(Foto dell’edizione 2017)

Lascia un commento