Moby Dick, un capolavoro per immagini di Roberto Abbiati

moby-dick-un-capolavoro-per-immagini-di-roberto-abbiati
0 562

Mercoledì 11 aprile alle 19, Roberto Abbiati presenta il suo Moby Dick o La balena – Romanzo per immagini (edizioni Keller) alla Libreria di via Volta di Erba.

Si tratta di un libro unico, poche parole tratte dall’originale americano e bellissimi disegni, splendide tavole dedicate al grande capolavoro della letteratura mondiale di Herman Melville. Abbiati è disegnatore, grafico, attore, regista e con Moby Dick ha intessuto un dialogo intimo, una consuetudine di anni. Ne è scaturito un poetico spettacolo teatrale e questo incantevole romanzo a disegni. Tra i suoi lavori più recenti in campo editoriale anche il progetto della nuova edizione dei romanzi di Ian Fleming per Adelphi.

Roberto Abbiati e l’equipaggio del Pequod, in legno

Abbiati ha cominciato a lavorare su Moby Dick molti anni fa, intagliando nel legno scene e personaggi del libro. Ha continuato, ricavando da uno dei romanzi più lunghi e densi della letteratura moderna uno degli spettacoli più brevi e aerei del teatro contemporaneo. Oltre quel piccolo miracolo di illusionismo teatrale – quindici minuti in cui quindici spettatori, chiusi in una scatola di legno buia che sembra il ventre di una baleniera, guardano gli oggetti di volta in volta illuminati sulle pareti, ascoltando la voce di Roberto raccontare, in un numero straordinariamente esiguo di parole, l’intera storia della Balena Bianca – sembrava difficile andare.

Roberto Abbiati e Moby Dick, in teatro

E invece adesso Roberto è tornato a Moby Dick studiando un’altra possibilità, altrettanto estrema: raccontare il libro solo per immagini – una per capitolo – rinunciando a qualsiasi forma di testo. Entrando lui stesso nel mare agitato dall’inseguimento matto e disperatissimo del Capitano Achab. Prendendo il testo di Melville, scarnificandolo fino a trovare una serie di parole chiave, nella sua lingua originale, l’inglese, per iniziare poi un viaggio fatto di segni e suggestioni, schizzi e vocaboli, verbi, frammenti di discorso.

Ishmael, Queequeg e gli altri marinai del Pequod secondo Abbiati

Ha preso forma così un libro straordinario e unico, Moby Dick o La balena, che Abbiati ha pubblicato con un editore speciale, Roberto Keller, che pur asserraglito tra le montagne trentine che circondano la cittadina di Rovereto, ha saputo portare nell’editoria italiana una ventata di intelligenza e apertura. Moby Dick è stato illustrato infinite volte, con tavole talmente precise da identificarsi a una a una con il testo. Il lavoro di Roberto va oltre, parlando e raccontando un capitolo intero attraverso uno schizzo e servendosi con la grande maestria appresa in anni e anni di lavoro in tipografia non solo del nero ma soprattutto del bianco. Abbiati dialogherà con il giovane docente erbese Emanuele Fusi.

Lascia un commento